Colpo al clan Mazzarella, arrestato il superlatitante Donadeo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:33

Colpo alla camorra napoletana. Questa mattina i carabinieri di Torre Annunziata, in collaborazione del nucleo elicotteri di Pontecagnano e del decimo reggimento Campania, hanno arrestato il latitante Maurizio Donadeo, fratello di Salvatore considerato braccio destro di Francesco Mazzarella a capo del gruppo.

Il quarantenne di San Giovanni a Teduccio è stato rintracciato in un appartamento di Casoria, comune alle porte di Napoli, dove sono stati trovati e sequestrati un giubbetto antiproiettile e numerosi telefoni cellulari che Maurizio utilizzava per comunicare con familiari e complici. Sotto la sella della sua moto, inoltre, è stata trovata una scatola di cartucce calibro 9.

Donadeo, ritenuto dagli inquirenti anch'egli elemento di spicco del clan Mazzarella, aveva fatto perdere le sue tracce a febbraio. Risulta inoltre destinatario di due ordinanze di custodita cautelare emesse il 27 febbraio e il 26 giugno 2018 dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia. E' stato rinchiuso nel carcere napoletano di Secondigliano e deve rispondere di associazione per delinquere di tipo mafioso e di spaccio di stupefacenti aggravato da finalità mafiose.
   
   

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.