Aggressione a colpi di coltello: 3 feriti gravi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:00

Almeno tre feriti gravi nel corso di un attacco con coltello messo in atto a Vienna. Come riportato dalla stampa locale, un uomo avrebbe colpito con un'arma da taglio alcuni passanti, colpiti deliberatamente e senza un'apparente motivazione. L'assalitore sarebbe ancora in fuga e le Forze dell'ordine viennesi avrebbero messo in campo numerose forze per rintracciarlo. Secondo quanto riferito dai media locali, prima di dileguarsi nei meandri della metropolitana l'uomo avrebbe ferito anche un'altra persona per ragioni tuttora sconosciute. Le prime tre persone colpite dal suo coltello apparterrebbero alla stessa famiglia, in quel momento a passeggio nei pressi del Prater, il famoso parco viennese: padre, madre e figlia sono al momento ricoverati in condizioni molto gravi.

Le testimonianze

Le tesimonianze dell'attacco non hanno fornito elementi sufficienti a tracciare un identikit dell'assalitore: secondo le prime ricostruzioni, l'uomo avrebbe attaccato i passanti in modo del tutto deliberato, fuggendo subito dopo aver colpito ma avanzando come se fosse anche lui ferito. Alcuni avrebbero riferito di una rissa avvenuta poco prima dell'aggressione, quest'ultima messa in atto di fronte a un ristorante giapponese situato nelle vicinanze del Prater: pare che l'uomo fosse vestito di nero e che sia immediatamente corso verso la metropolitana dopo aver colpito i tre familiari, portati immediatamente in ospedale ma in condizioni estremamente critiche.

Caccia all'uomo

“L'uomo urlava e aveva assolutamente perso il controllo – ha detto una testimone ai reporter sul posto -. Avrebbe potuto accoltellare anche me se fossi stata più vicina”. Sul ferimento della quarta persona, avvenuto a poca distanza, non si ha al momento la certezza che sia opera dello stesso individuo mancando testimonianze pienamente attendibili. In campo numerosi uomini delle Forze dell'ordine e gli agenti dell'unità speciale Wega, dispiegati nel territorio per rintracciare al più presto il folle che ha ridotto in fin di vita tre persone e, forse, colpito una quarta. Le autorità per ora non hanno parlato di terrorismo, essendo ancora troppo pochi gli elementi in mano agli investigatori per poter sostenere tale ipotesi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.