In Bangladesh i cattolici celebrano i 25 anni di sacerdozio di Dino Giacominelli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:07

“Senza di lui questa comunità sarà un po’ più debole”; questa una delle tante espressioni di stima e gratitudine pronunciate ieri dai fedeli e amici di P. Dino Giacomelli in occasione della celebrazione del venticinquesimo anniversario di ordinazione sacerdotale.

“Il mio sangue è fatto del sangue della Chiesa di Bonpara. Amo questo popolo e offro all’Altissimo tutte le sofferenze e i successi vissuti in questi anni” così ha detto il sacerdote dall’ambone alle circa 2500 persone accorse a festeggiarlo nella parrocchia “Nostra Signora di Lourdes a Bonpara” (diocesi di Rajshahi), la Chiesa che il missionario ha servito per 23 anni come parroco.

Padre Dino, 53 anni, del Pontificio Istituto Missioni Estere (PIME) alla fine del 2014 sarà trasferito in un’altra parrocchia. In Bangladesh i missionari del PIME sono presenti dal 1850. La loro opera si è rivolta soprattutto al settore educativo, ma hanno anche contribuito con altre opere. Nella parrocchia di Bonpara, un contesto sociale complesso per credenze, etnie e culture, p. Dino ha costruito una chiesa, un seminario, una scuola, un dispensario e una strada, la sua priorità è stata la formazione dei giovani più bisognosi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.