All’Angelus il Papa prega per gli anziani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:29

[cml_media_alt id='7762']AFP3585081_Articolo (1)[/cml_media_alt]Al termine della prima Giornata internazionale dedicata alla terza età svoltasi stamattina in Piazza san Pietro, intitolata “La benedizione della lunga vita”, Papa Francesco ha presieduto la celebrazione eucaristica circondato da migliaia di fedeli giunti da ogni parte del mondo. Nell’omelia il Santo Padre ha ripreso la visita di Maria ad Elisabetta per sottolineare l’importanza della comunione tra le diverse generazioni: “Il Vangelo che abbiamo ascoltato, oggi lo accogliamo come Vangelo dell’incontro tra i giovani e gli anziani: un incontro pieno di gioia, pieno di fede e pieno di speranza”. “Non c’è futuro per il popolo senza questo incontro tra le generazioni – ha spiegato il Successore di Cristo – senza che i figli ricevano con riconoscenza il testimone della vita dalle mani dei genitori. E dentro questa riconoscenza per chi ti ha trasmesso la vita, c’è anche la riconoscenza per il Padre che è nei cieli”.

“Ci sono talvolta generazioni di giovani che, per complesse ragioni storiche e culturali, vivono in modo più forte il bisogno di rendersi autonomi dai genitori – prosegue Papa Francesco – quasi di ‘liberarsi’ del retaggio della generazione precedente. E’ come un momento di adolescenza ribelle. Ma, se poi non viene recuperato l’incontro, se non si ritrova un equilibrio nuovo, fecondo tra le generazioni, quello che ne deriva è un grave impoverimento per il popolo, e la libertà che predomina nella società – sottolinea – è una libertà falsa, che quasi sempre si trasforma in autoritarismo”.

Al termine della Messa, il Papa ha guidato la consueta preghiera mariana dell’Angelus rivolgendo ai presenti il suo saluto e ringraziamento personale. “Prima di concludere questa celebrazione, desidero salutare tutti i pellegrini, specialmente voi anziani, venuti da tanti Paesi. Grazie di cuore! Preghiamo insieme l’Angelus. Con questa preghiera invochiamo la protezione di Maria per gli anziani del mondo intero, in modo particolare per quelli che vivono situazioni di maggiore difficoltà”. Il Pontefice ha infine invitato i cristiani a pregare per l’Assemblea Sinodale sulla famiglia che inizierà domenica prossima e ha affidato l’evento all’intercessione di “Maria Salus Populi Romani”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.