“SE TI COMPORTI MALE VIENE LA POLIZIA” ALUNNO DISABILE AMMANETTATO A SCUOLA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:20

“Se ti comporti male a scuola viene la polizia e ti arresta”. Questa volta non è stato solo un modo come un altro per far spaventare e tranquillizzare un bambino troppo vivace, ma è successo realmente. Nello Stato del Kentucky (USA), un alunno disabile di soli 8 anni è stato ammanettato in aula dalle forze dell’ordine chiamate dagli insegnanti.

L’Aclu, un’associazione americana che si occupa della tutela dei diritti individuali, ha fortemente condannato l’episodio. “Ammanettare i bambini non va bene, specie se sono disabili – hanno spiegato i responsabili -. L’unico effetto è di traumatizzare i bambini”. L’alunno in questione, infatti, soffriva di Adhd, un disturbo di iperattività.

Lo stesso trattamento, per mano del vice sceriffo, è stato riservato anche ad un’altra bambina disabile. L’uomo è stato denunciato da entrambe le madri dei due alunni e dall’Aclu. La piccola, punita per aver disturbato la classe, a seguito della violenza subita è stata colpita da una grave crisi ed è stata trasportata d’urgenza in ospedale. “E’ intervenuto su richiesta della scuola ed ha immobilizzato i ragazzini perché rischiavano di fare del male a loro stessi e ad altri” ha affermato il difensore dell’agente. Tuttavia, le foto parlano molto chiaro.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.