Scoperti a Udine 76 migranti stipati in un Tir, uno è grave

Un Tir, che nascondeva nel vano di carico del rimorchio 76 migranti stipati come sardine, è stato bloccato nei pressi del casello dell'A4 di Latisana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:00
Foto: Telefriuli

Un Tir, che nascondeva nel vano di carico del rimorchio 76 migranti, è stato bloccato nei pressi del casello dell’A4 di Latisana (Udine). Lo riporta Ansa. I Carabinieri della locale Compagnia hanno liberato i passeggeri, che erano stipati in pochi metri quadrati, ed erano in stato di disidratazione.

Colpi di calore e disidratazione

Uno dei clandestini, in particolare, è stato trasportato in ospedale in gravi condizioni per un presunto colpo di calore. Numerosi altri migranti, richiedenti protezione internazionale, sono stati soccorsi dal personale sanitario, giunto con ambulanze e anche con l’elicottero.

Sul posto sono giunte anche alcune pattuglie della Polizia Stradale e i tecnici di Autovie Venete, che hanno distribuito centinaia di bottigliette d’acqua. I due autisti del mezzo pesante, di nazionalità romena, sono stati accompagnati in caserma per accertarne eventuali responsabilità in qualità di passeur.

Il Tir dell’orrore: arrestato il proprietario

Ieri, sabato 12 giugno, è stato arrestato il proprietario del Tir dove, nel 2019 in Inghilterra furono trovati 39 migranti morti di origine vietnamita. A essere arrestato è Stefan Damian Dragos, cittadino romeno di 28 anni destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dal Regno Unito. Il romeno, che farebbe parte di un’organizzazione criminale dedita al traffico di esseri umani, è stato trovato a Cinisello Balsamo, in provincia di Milano e arrestato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.