Cina, scuola primaria sotto attacco: oltre 40 feriti

La strage è lʼultimo episodio di una lunga serie di assalti che mettono nel mirino proprio le scuole

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:03

Sono 40 i feriti, tra bambini e membri dello staff, coinvolti nell’ennesimo attacco con coltello in una scuola in Cina. Secondo quanto riferito dai media locali, l’incidente è avvenuto in una scuola primaria di Wuzhou, nella regione autonoma di Guanxhi.

Indagato un uomo di 50 anni

Il sospetto, arrestato dalla polizia, è un uomo di 50 anni che lavorava come guardia di sicurezza nella scuola. Tra i feriti ci sono il preside ed un’altra guardia di sicurezza. Il governo locale ha sottolineato che sta facendo “ogni sforzo” per organizzare il trattamento dei feriti, inclusa la possibilità di offrire una consulenza psicologica.

Non è il primo attacco del genere in Cina

Frequenti infatti le incursioni in asili e scuole di uomini armati di coltello o bombe artigianali. Ad aprile 2019 un uomo armato di coltello aveva ucciso due persone e ne aveva ferite altre due in una scuola elementare. I feriti erano studenti, anche se non era stata resa pubblica l’età. Lo scorso ottobre, sempre 2019, una donna aveva aggredito e ferito con un coltello 14 bambini di un asilo nella provincia sud-occidentale del Sichuan. E ancora, nell’aprile 2018, un uomo aveva ucciso, sempre usando un coltello, nove studenti delle scuole medie mentre stavano tornando a casa.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.