VENERDÌ 01 MARZO 2019, 00:04, IN TERRIS


GRAN BRETAGNA

"Anche i papà potranno allattare"

Progetto choc di una studentessa: due farmaci e un kit per far produrre latte al seno degli uomini

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Istruzioni per il kit d'allattamento al seno per uomini
Istruzioni per il kit d'allattamento al seno per uomini
A

 volte la realtà supera l'immaginazione. In Gran Bretagna una studentessa di design ha presentato nel corso della trasmissione tv Good Morning Britain un kit di sua invenzione che consentirebbe agli uomini, attraverso l'assunzione di un farmaco, di allattare al seno. Il corredo - a sua detta - potrebbe essere disponibile entro cinque anni. Nonostante il kit non sia stato ancora testato sugli uomini e nonostante sollevi inevitabili perplessità, è valso alla sua inventrice il premio Design Centered Award. Secondo la giuria questa invenzione avrebbe “sfidato coraggiosamente il significato di maschio e femmina, madre e padre, genitore o figlio”. Come se sfidare l'ordine naturale rappresenti un merito.


I farmaci da assumere

Ma cosa avrebbe spinto la giovane studentessa a creare una simile invenzione? Davanti alle telecamere ha affermato di essere stata ispirata dopo aver scoperto che anche alcuni uomini sperimentano quella che viene chiamata la depressione post-parto sentendosi esclusi dal legame madre-figlio. Il kit include, oltre a una pompa e a un gilet, dei farmaci che gli uomini dovrebbero assumere per nove mesi: si tratta della progestina, la versione della pillola anticoncezionale a base non-estrogenica. Questo ormone stimola “la produzione di ghiandole lattifere” negli uomini che la assumono. Ma non solo. La confezione comprende anche un dosaggio di domperidone, che stimola la prolattina, a sua volta l’ormone che provoca la produzione di latte, e che gli uomini dovrebbero assumere per le sei settimane antecedenti all'inizio dell'allattamento. "Originariamente - spiega la studentessa - era usato per trattare problematiche gastrointestinali, ma poi ci si è resi conto che ha un effetto collaterale che è l'allattamento e ora è usato da molte donne" che hanno difficoltà a produrre latte.


I rischi per la salute

L'assunzione di questi farmaci pone però preoccupazioni sulla salute. Il domperidone, del resto, non è approvato per la vendita negli Stati Uniti dalla Food and Drug Administration (Fda), se non per l'assunzione da parte di pazienti con gravi disturbi gastrointestinali. La Fda - come riporta Christian Post - sottolinea che ci sono "seri rischi per la salute associati all'uso di domperidone da parte delle donne che allattano per migliorare la produzione di latte materno". Tali rischi includono aritmie cardiache, arresto cardiaco e morte improvvisa.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un aereo Alitalia
TRASPORTI

Alitalia, Fs sceglie Atlantia

Erano quattro le offerte sul tavolo. Fuori la Toto, c'è l'Spa con Mef e Delta
NERA

Lancia la figlia di 16 mesi dal balcone, poi tenta suicidio

Ancora poco chiaro il movente che ha spinto l'uomo al tragico gesto
Giornalismo
IL CASO

Caso Mihajlovic-Zazzaroni. Il confine scivoloso fra professione e amicizia

La difficile battaglia del mister, le scuse del giornalista: i complessi corollari di un dramma che diventa polemica
La sindaca Chiara Appendino
PIEMONTE

Torino, Appendino "licenzia" il vice sindaco

Per Guido Montanari fatali i contrasti sul Salone dell'Auto
Il Presidente Sergio Mattarella tra gli scuot
QUIRINALE

Mattarella: "Sottolineate la bellezza della condizione umana"

Il capo dello Stato agli scout: "Vivere insieme serenamente fa vivere meglio tutti"
MOBILE

Huawei investe in Italia: "Tre miliardi in tre anni"

Il colosso cinese pronto al piano europeo. Miao (Ceo Italia): "Previsti oltre 1000 posti di lavoro diretto"