Scossa magnitudo 7.7 tra Cuba e Giamaica: rientra l'allerta tsunami

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:06

Ustata diramata e poi rientrata in breve tempo l'allerta tsunami, lanciata nei Caraibi dopo la forte scossa di terremoto magnitudo 7.7 che è stato registrato tra Cuba e Giamaica. E' quanto ha riferito l'agenzia geologica statunitense. Il terremoto si è verificato in mare, a una profondità di 10 chilometri. Un sisma che, come riportato, sarebbe stato udito fino a Miami, in Florida, dove addirittura è stata disposta l'evacuazione di alcuni edifici in via precauzonale. Stesse scene viste a L'Avana, dove la forte intensità fatta registrare dal terremoto ha costretto i cittadini a riversarsi nelle strade: “Il terremoto – scrivono i media locali – è stato percepito in molte province, come Guantanamo, Santiago de Cuba, Holguin, Las Tunas, Cienfuegos, L'Avana, Pinar del Rio e il comune di Isla de la Juventud”. Poco dopo, un'altra scossa leggermente più lieve (6.6) è stata registrata alle Isole Cayman, dove è stato disposto un piano di evacuazione, durante il quale la terra ha tremato nuovamente facendo registrare una scossa di asssestamento di 6.3.

Al momento, non sono stati segnalati danni evidenti a cose o persone

#show_tweet#

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.