Le nuove sfide dei partiti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:59

Prescrizione, concessioni autostradali, dossier ex Ilva. Sono questi i punti principali della fase 2 del governo. Il presidente del consiglio Conte convoca i capi delegazione per domani alle 18.30 per cominciare la verifica di governo. La riforma fiscale mette d’accordo tutti e potrebbe essere il punto di partenza. 

La riorganizzazione dei 5s

Il Movimento Cinque Stelle è alle prese con la riorganizzazione interna: ieri il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede è stato eletto capodelegazione del M5S al governo. Potrebbe partire già nelle prossime ore, sulla piattaforma Rousseau, il primo step per le candidature a consiglieri e a governatori – per quanto riguarda Veneto e Campania – in vista delle prossime Regionali. In vista del cronoprogramma, il Pd chiede di cambiare il decreti sicurezza. Renzi, una agenda riformista e liberi uguali richiama tutti all'unità.

L'opposizione

Dall' opposizione Salvini annuncia un vertice del centro-destra in settimana sulle candidature alle prossime regionali e promette battaglia contro li governo che vuole alzare l'età pensionabile e cancellare i decreti sicurezza. Berlusconi ribadisce l'importanza di Forza Italia al sud, la destra senza di noi non vince. Diversi da Salvini e Meloni, ma con loro abbiamo un buon programma da realizzare. Meloni parla di un Parlamento non più rappresentativo e chiede che si torni al voto

Il nodo prescrizione che attanaglia la maggioranza

La Camera ha rinviato in commissione la proposta Costa, parlamentare di Forza Italia, per il ripristino della prescrizione. Il centrodestra protesta e accusa il governo di calpestare i diritti delle opposizioni per nascondere le divisioni interne. Italia viva, che aveva annunciato il sì alla proposta Costa, non ha votato sul rinvio e chiede una soluzione entro una settimana. Presenta propri emendamenti al Millepropoghe per sospendere la riforma Bonafede. Leu fa notare che serve tempo per trovare una posizione comune su questo punto. Il Pd avverte: “no a tentativi delle opposizioni di colpire la stabilità del governo. Troveremo una mediazione”.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.