Giornata per la consapevolezza sull’autismo, l’impegno delle istituzioni nazionali e internazionali

Anche il Segretario Generale dell'ONU, Gutierres, lancia un appello affinché a causa dell'emergenza sanitaria non vengano calpestati i diritti di chi soffre d'autismo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:11

Si celebra oggi in tutto il mondo la Giornata per la consapevolezza sull’Autismo. Anche le Istituzioni italiane sono sensibili a questa tematica. Come si rileva dalle stime, in Italia circa 500.000 persone soffrono di disturbi dello spettro autistico e con esse vivono in sofferenza le relative famiglie.

L’impegno delle Istituzioni

“Questa giornata ci deve ricordare quanto è importante investire nelle strutture e nei servizi per le famiglie che convivono con queste ‘fragilità’. Aiutiamo le scuole a garantire percorsi didattici in presenza. Valorizziamo gli insegnanti che hanno fatto del sostegno una vocazione. Solo così potremo migliorare la qualità della vita di queste persone in difficoltà. Solo così le metteremo al riparo da ogni tipo di discriminazione. Solo così offriremo loro la possibilità di esprimere appieno la ricchezza di cui sono portatrici. Proteggere ‘i più fragili tra i fragili’ è un valore identitario“. Così, in un videomessaggio, il Presidente del Senato Casellati, sulla Giornata mondiale della consapevolezza dell’Autismo. “Donne, uomini, ragazzi e bambini costretti a fare i conti con situazioni difficili da definire – prosegue Casellati – pesanti da affrontare, spesso impossibili da curare. Perché le disabilità intellettive non sono patologie omogenee. Ogni forma è diversa dall’altra. Oggi, in Italia, un bambino su 77 presenta un disturbo dello spettro autistico: numeri terribili e angosciosi. Così come terribile è la condizione delle famiglie che devono fronteggiare queste diagnosi. Un calvario di visite, cure e terapie”.

Di accesso ai diritti dei più fragili e delle intelligenze diverse che non possono essere discriminate in base al luogo geografico ha parlato anche il ministro per il Sud e la Coesione Territoriale, Mara Carfagna, in un video su fb. “Uno dei miei impegni prioritari nell’attività di Governo è quello di definire uno standard nazionale per le prestazioni del welfare, un minimo sindacale sotto il quale nessun comune e nessuna regione può andare”.

L’impegno del Ministro per l’Istruzione, Bianchi

“La Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo assume un significato particolare quest’anno: l’emergenza sanitaria in corso ci ha dimostrato come garantire i diritti di tutte le cittadine e di tutti i cittadini sia fondamentale per il benessere della collettività”. Lo ha dichiarato il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. “Non può esserci una società giusta senza una scuola inclusiva – ha sottolineato il Ministro – Il nostro Paese ha una legislazione avanzata da questo punto di vista, ma dobbiamo continuare a lavorare per migliorare il nostro sistema di istruzione e offrire una formazione di qualità a ogni studentessa e a ogni studente, non lasciando indietro nessuno”. “Il 2 aprile da anni ormai è un momento di approfondimento, di conoscenza, di scambio di esperienze. Il nostro impegno, però, è costante: le nostre scuole devono continuare a essere il luogo dell’accoglienza“.

Il segretario Onu, Antonio Guterres

Anche il Segretario Generale dell’ONU ha lanciato un appello

Ricordando che la Giornata per la consapevolezza sull’Autismo è stata istituita dall’ONU nel 2007, lo stesso Segretario Generale, Antonio Gutierres, ha lanciato quest’anno un appello speciale, sui diritti delle persone disabili in pandemia:

“Le persone con autismo hanno il diritto all’autodeterminazione, all’indipendenza e all’autonomia, nonché il diritto all’istruzione e al lavoro su base di uguaglianza con gli altri. Ma la sospensione dei sistemi e delle reti di supporto vitali a seguito di COVID-19 aggrava gli ostacoli che le persone con autismo devono affrontare nell’esercizio di questi diritti. Dobbiamo garantire che una sospensione prolungata causata dall’emergenza non comporti un arretramento dei diritti per i quali le persone con autismo e le loro organizzazioni rappresentative hanno lavorato così duramente”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.