Biagio Maimone nominato membro del Comitato delle Relazioni pubbliche e Fundraising dell’Associazione “Bambino Gesù del Cairo”

Il Comitato si occupa delle attività promozionali e di ricerca fondi per costruire e mantenere una buona immagine dell’Associazione e mantenere viva la relazione con i donatori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:44

Il Consiglio di Amministrazione dell’Associazione “Bambino Gesù del Cairo Onlus”, riunitosi presso la sede della medesima Associazione, in data 4 novembre 2021, ha deliberato la nomina di Biagio Maimone a membro del Comitato delle Relazioni Pubbliche e Fundraising.

Il Comitato si occupa di tutte le attività promozionali e di ricerca fondi (fundraising), destinati alla realizzazione dei progetti dell’Associazione, con il compito di costruire e mantenere una buona immagine dell’Associazione nei confronti dei media, del pubblico, dei soci e dei benefattori e, nel contempo, mantenere viva la relazione con i donatori.

L’ Associazione “Bambino Gesù del Cairo Onlus”, fondata e presieduta da monsignor Gaid Yoannis, già Segretario di Sua Santità Papa Francesco, si prefigge l’obiettivo di avviare i lavori inerenti la costruzione dell’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù del Cairo” e di ultimare i lavori inerenti la costruzione dell’Orfanotrofio “Oasi della Pietà” in Egitto, la cui denominazione fa riferimento al prezioso dono che Sua Santità Papa Francesco ha benevolmente voluto destinare al progetto, ossia una copia della Pietà di Michelangelo.

Il progetto suddetto è stato avviato in seguito alla sottoscrizione del documento sulla Fratellanza Umana per la Pace e la Convivenza Comune da parte di Sua Santità Papa Francesco e da parte del Grande Imam di Al-Azhar Ahmad Al-Tayyib, effettuata ad Abu Dadhi, in data 4 febbraio 2019.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.