GIOVEDÌ 23 GENNAIO 2020, 16:37, IN TERRIS

ALLARME EPIDEMIA

Virus cinese, un caso sospetto in Francia e 4 in Scozia

Annullati i festeggiamenti per il capodanno cinese anche a Pechino. I ricercatori: viene dai pipistrelli

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Un turista cinese indossa la mascherina assieme alla figlia nell'aeroporto di Bangkok - Foto © Reuters
Un turista cinese indossa la mascherina assieme alla figlia nell'aeroporto di Bangkok - Foto © Reuters
S

algono le vittime del virus 2019-nCoV, il coronavirus propagatosi dalla città-focolaio di Wuhan in 25 province, e con esse sale anche la paura. Dopo l'ultimo bollettino fornito dalla National Health Commission cinese, che attesta 25 vittime accertate ed oltre 600 casi di contagio, Pechino ha annullato i festeggiamenti per il Capodanno cinese, seguendo l'esempio di Wuhan e Macao. La mappa della diffusione nella Cina continentale è molto alta e sono circa 5mila i casi sospetti tuttora sottoposti ad esami medici. 


Primo caso in Europa?

È stato segnalato un caso sospetto in Francia, dove una donna cinese, proveniente da Wuhan, sarebbe stata fermata e messa sotto osservazione perché presentava sintomi di "febbre e tosse". La notizia è stata riportata da Le Figaro che ha citato una dichiarazione dell'ambasciata cinese in terra d'Oltralpe. La ministra della Salute francese, Agnès Buzyn, non ha confermato il caso aggiungendo che "sono in corso indagini". Se fosse confermato sarebbe il primo caso in Europa. Sky News ha reso nota l'individuazione di 4 casi sospetti anche in Scozia.


Dai pipistrelli all'uomo

La regione di Hubei, il cui capoluogo è Wuhan, ha previsto misure di sicurezza alte, consistenti anche nel blocco del traffico per evitare lo spostamento delle persone e, dunque, la diffusione del temibile virus. Intanto, emergono novità sullo spillover, vale a dire la fase di transizione del virus da una specie all'altra e, dunque, la sua mutazione. La ricerca, firmata dagli studiosi Wei Ji, Wei Wang, Xiaofang Zhao, Junjie Zai, e Xingguang Li, ha definito il passaggio del patogeno dai pipistrelli ai serpenti, dunque all'uomo. I risultati sono stati resi noti Journal of Medical Virology delle università di Pechino e Guangxi e ricostruiscono la trasmissione del coronavirus che sarebbe avvenuta a dicembre dello scorso anno: "I risultati della nostra analisi evoluzionistica suggeriscono per la prima volta che il serpente è il più probabile animale selvatico serbatoio del virus 2019-nCoV", hanno detto i ricercatori. Un passo importante nel cammino di individuazione di un retrovirale che possa inibire il contagio.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
UDIENZA PONTIFICIA

"Etica ecologica contro l'egolatria"

Papa Francesco traccia le prospettive dell'educazione cattolica nel terzo millennio globalizzato
Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi
POLITICA

Il piano di Renzi per l'Italia. Presto l'incontro con Conte

Il leader di Iv pensa a come rilanciare il Paese. Timore per una destabilizzazione del governo
Panetto di cocaina
OPERAZIONE ANTIDROGA

Roma: sequestrata cocaina per un valore di 35mila euro

Cinque arresti, il commento del capitano Passaquieti della Compagnia di Frascati
Il bacio dell'uomo disabile a Papa Francesco - Foto © Andrew Medichini per AP
GESTI DI MISERICORDIA

Quel bacio al Papa che ha commosso il mondo

Ieri in udienza il Pontefice ha ricevuto un "regalo" inaspettato
MEDIO ORIENTE

In soccorso del Libano sull'orlo della bancarotta

Beirut chiede aiuto al Fondo Monetario internazionale. La drammatica situazione economica e finanziaria del Paese con più...
Il cantiere navale di Taranto
TARANTO

Tangenti per appalti della Marina Militare: 12 arresti

Il totale degli importi relativi alle gare veniva equamente diviso fra gli indagati
Rifugiati siriani in un punto di raccolta degli approvvigionamenti - Foto © The New York Times
EMERGENZA UMANITARIA

In Siria i profughi stanno vivendo la fine del mondo

Da dicembre in 900mila hanno lasciato le case per i bombardamenti. Procedono i negoziati
SOLIDARIETÀ

Pet therapy per l'oncologia pediatrica

Sulla Collina degli Elfi, in provincia di Cuneo, gli animali regalano un sorriso ai bambini malati di tumore. Ora una raccolta...
Il luogo della deflagrazione
CATANIA

Bomba davanti a un distributore, morto il ladro

Il giovane, non identificato, era assieme a un complice che è fuggito
EMERGENZA RAZZISMO

"La strage xenofoba di Hanau nasce dall'ignoranza della storia e dall'odio"

Intervista a Interris.it del vescovo Enrico dal Covolo, Assessore del Pontificio Comitato di Scienze Storiche
Il luogo della strage
GERMANIA

Strage di Hanau: 11 morti. Il cordoglio della Merkel

Il killer è un estremista di destra, Tobias R: "Alcuni popoli vanno annientati". Uccisa anche la madre
La disinfezione delle strade
CORONAVIRUS

Cina: "Gli sforzi per il controllo dell'epidemia stanno funzionando"

Morti due passeggeri della Diamond Princess. Scoperta "l'untrice" della Corea del Sud
Prostituzione minorile
AUDIZIONE

Roma: 31 procedimenti per prostituzione minorile

La pm Monteleone: "In aumeno i reati di pedopornografia e molestie sessuali"
Sandra Sabatini
RIMINI

Il 14 giugno la beatificazione di Sandra Sabattini

Alla Fiera di Rimini per ospitare tutti i membri della Comunità Papa Giovanni XXIII
Mons. Alfonso Miranda Guardiola, presidente della Conferenza Episcopale Messicana - Foto © Iglesia Católica en Salida ICES
CHIESA E SOCIETÀ

Femminicidi, parla mons. Guardiola: "Tolleranza zero"

La linea intransigente del presidente dei vescovi messicani: "È un dolore troppo grande"
Camera dei deputati
PRESCRIZIONE

Stop alla legge Costa, ma Iv vota col Centrodestra

Non passa la proposta di Forza Italia contro la riforma Bonafede ma è caos: i renziani ancora contro la maggioranza