MERCOLEDÌ 01 LUGLIO 2015, 16:15, IN TERRIS

GRECIA: MIGLIAIA DI PENSIONATI CHE NON HANNO BANCOMAT IN FILA ALLE BANCHE

Intanto sembra che Tsipras abbia mandato una lettera ai creditori dove accetta una serie di condizioni

CLAUDIA GENNARI
GRECIA: MIGLIAIA DI PENSIONATI CHE NON HANNO BANCOMAT IN FILA ALLE BANCHE
GRECIA: MIGLIAIA DI PENSIONATI CHE NON HANNO BANCOMAT IN FILA ALLE BANCHE
La Grecia non ha pagato quanto dovuto al Fondo monetario internazionale, l’orologio della sua salvezza scandisce gli ultimi secondi, mentre slitta ad oggi pomeriggio la riunione dell’Eurogruppo che deve occuparsi della richiesta del premier ellenico per negoziare un salvataggio del suo Paese. Oggi, giorno di pagamento delle pensioni, sono migliaia i pensionati privi di bancomat in fila alle banche per ricevere in contanti ciò che gli spetta. Secondo i sondaggi, peraltro, la chiusura degli istituti di credito favorisce ilsì degli elettori al referendum in programma domenica.

Intanto sembra che il premier ellenico, Alexis Tsipras, avrebbe mandato una nuova lettera ai creditori, dove si mostra disponibile a cedere su una serie di condizioni, chiedendo però alcune modifiche. “La Repubblica ellenica è pronta ad accettare questo accordo tecnico con i seguenti emendamenti, addizioni e chiarimenti, nell’ambito di un’estensione del programma”, si legge nella missiva di Tsipras della scorsa notte. In essa sono contenuti ulteriori dettagli sulla richiesta di un nuovo salvataggio, tramite il fondo europeo Esm, da 29,1 miliardi di euro.

Atene- secondo la lettera riportata dal Ft – accetta l’intero impianto di riforma dell’Iva, fatto salvo uno sconto del 30% per le isole greche. Il premier si dice pronto anche alla riforma pensioni come richiesta dai creditori, salvo far slittare a ottobre, anziché subito, la data di partenza dell’innalzamento progressivo dell’età pensionabile. I ministri delle Finanze ne discuteranno alle 17,30 all’Eurogruppo di Bruxelles.

Nel frattempo alzano un po’ la testa i mercati appena uscita l’indiscrezione, anche se la firma dell’accordo questa sera non è affatto scontata. Un indizio è quanto detto dal ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, in un incontro con la stampa: la lettera inviata dal premier greco, secondo lui, “non contribuisce a fare più chiarezza”, aggiungendo che Atene “deve dire cosa vuole”. Il negoziato con la Grecia non può tornare allo “status quo: siamo in una situazione completamente nuova”. Schaeuble sostiene anche che parlare prima del referendum indetto dal governo di Atene “non ha senso”.

Di diverso avviso Hollande, che afferma di sperare che i creditori internazionali giungano a un accordo se possibile anche prima del referendum annunciato per domenica prossima. "E' nostro dovere tenere la Grecia nella zona euro. Dipende dalla Grecia...ma anche da noi". Prosegue poi dicendo di non condividere i commenti intransigenti di alcuni esponenti conservatori tedeschi, autori di dichiarazioni sempre più dure nei confronti di Atene.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini