Sii umile e vivi da povero per poter entrare nel regno dei cieli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:08

Molti cercan di sapere chi più grande nel regno di Dio, essi che non sanno se saran degni di esser annoverati tra i più piccoli. E’ cosa grande essere anche minimo in cielo, ove tutti son grandi, perché tutti saran chiamati e veramente saranno figli di Dio.

Il minimo sarà sopra mille, e il peccatore di cent’anni morrà. Poiché quando i discepoli domandarono chi sarebbe il più grande nel regno dei cieli, udirono questa risposta. Se non vi convertirete e diverrete come fanciulli, non entrerete nel regno dei cieli. E perciò chi si farà piccolo come questo fanciullo, egli sarà maggiore nel regno dei cieli.

Guai a coloro i quali si sdegnano di farsi piccoli a guisa di fanciulli, perché la porta del cielo, per esser bassa, non li lascia entrare. Guai ancora ai ricchi che hanno qui le loro consolazioni: perché mentre i poveri entreranno nel regno di Dio, essi rimarranno fuori a gridare piangendo. Rallegratevi, o umili, ed esultate, o poveri, perché il regno di Dio è vostro, se però camminate nella verità.

RISOLUZIONI: Risolvi di essere umile e vivere da povero per poter entrare nel regno dei cieli, e di metter giù ogni alterigia e ogni desiderio di grandezza.

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.