Chiedi a Dio aiuto per avere giudizio in tutte le cose

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Fammi sapere, o Signore, quel che bisogna sapere, amare quel che si deve amare; lodare ciò che più specialmente a te piace; apprezzare quello che innanzi a te è prezioso; biasimare ciò che ai tuoi occhi è bruttura.

Non permettere che io giudichi secondo quel che vedono gli occhi esteriori, e che sentenzi secondo quel che odono le orecchie di uomini inesperti; ma fammi discernere secondo verità le cose spirituali dalle cose visibili, e soprattutto fammi cercar sempre il beneplacito delle tue volontà. 

Spesso i sensi degli uomini nel giudicare s’ingannano; come pure s’ingannano gli amatori del secolo amando solamente le cose sensibili. E’ forse un uomo qualche cosa di meglio, perché da un altr’uomo è stimato più di quello che è?

Quando un uomo così esalta un altro, è un illuso, un vano un altro vano, un cieco un altro cieco, un uomo da nulla un altro come lui; e più ancora veramente lo svergogna quando lo loda senza nessun fondamento. Infatti ciascuno è in sè tale qual è agli occhi tuoi, né più né meno, dice l’umile San Francesco.

RISOLUZIONI: Risolvi di chiedere spesso a Dio un retto giudizio in tutte le cose, di non cercare, né apprezzare le lodi degli uomini, di riflettere spesso che tu sei tale quale apparisci agli occhi di Dio.

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.