DOPPIO ATTACCO DEL DAESH A BAGHDAD: 126 MORTI Colpiti i quartieri ad alta densità sciita. Poco dopo è arrivata la rivendicazione

579
baghdad

Dopo la Turchia e il Bangladesh il Daesh torna a colpire a Baghdad. In due attacchi avvenuti all’interno di aree commerciali affollate sono rimaste uccise 126 persone, mentre i feriti sono stati circa 160. Il primo attentato è avvenuto nel quartiere sciita di Karrada dove a colpire è stata un’autobomba. Poco dopo un ordigno esplosivo improvvisato è stato fatto esplodere a Baghdad est, anche questa ad alta densità sciita.

L’Isis ha rivendicato gli attentati in un comunicato distribuito su Telegram e Twitter, secondo Site, che monitora l’attività online jihadista. Nella nota si dice che l’attacco era mirato sugli sciiti. La strage avviene poco più di una settimana dopo che le forze irachene hanno dichiarato la città di Fallujah “completamente liberata” dal Califfato. Nel corso dell’ultimo anno, le forze irachene hanno collezionato conquiste territoriali contro i miliziani islamisti, riprendendo la città di Ramadi e quelle di Hit e Rutba, nella vasta provincia irachena di Anbar.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS