BERGOGLIO: “FELICE PER L’ACCORDO TRA FARC E COLOMBIA” Ad attendere il Pontefice all'aeroporto le autorità civili ed ecclesiastiche del Paese

511
  • English
armenia

Papa Francesco dopo essere stato accolto all’aeroporto dal presidente Serzh Sargsyan e dal Patriarca supremo e Catholicos di tutti gli Armeni Karekin II con una ufficiale cerimonia di benvenuto, si trasferisce a Etchmiadzin, a dodici chilometri di distanza, dove va in visita alla Cattedrale della Chiesa Apostolica Armena.

Sull’aero che lo ha condotto a Yerevan, il Pontefice ha risposto ai giornalisti sull’esito del processo di pace per la Colombia dicendo: “Sono felice di questa notizia che mi è arrivata ieri. Più di cinquanta anni di guerra, di guerriglia, tanto sangue versato. E’ stata una bella notizia”.”Mi auguro – ha aggiunto – che i Paesi che hanno lavorato per la pace blindino questo risultato a tal punto che mai si possa più tornare, sia da dentro sia da fuori, in uno stato di guerra”. “E tanti auguri per la Colombia che adesso fa questo passo”

 Ad accogliere il Pontefice all’aeroporto di Yerevan il Presidente della Repubblica dell’Armenia, Serzh Sargsyan, e il Catholicos armeno apostolico Karekin II. Due bambini, in abito tradizionale, hanno offerto a Francesco il pane e il sale, quale segno di benvenuto. EAlla cerimonia di benvenuto erano presenti il Patriarca armeno cattolico, Gregoire Pierre XX Ghabroyan, alcuni vescovi armeno apostolici e cattolici, alcune autorità dello Stato ed un gruppo di fedeli con un coro di bambini. Come di consuetudine, sono stati intonati gli inni del Vaticano e dell’Armenia, seguiti poi dagli onori militari e la presentazione delle delegazioni presenti all’aeroporto. Al centro del viaggio, il consolidamento dei rapporti ecumenici con la Chiesa apostolica armena, l’incoraggiamento alla piccola e minoritaria Chiesa cattolica locale, nonchè l’attestazione di vicinanza al “popolo martire” armeno, vittima nel corso della storia di persecuzioni e massacri.

Papa Francesco è arrivato alle 8.57 all’aeroporto di Fiumicino. Appena sceso dall’auto, a pochi metri dalla A321 dell’Alitalia battezzato Piazza Ducale Vigevano, è stato accolto fra gli altri dal presidente di Alitalia, Luca Cordero di Montezemolo, oltre ad alcune autorità civili e militari, con le quali si è intrattenuto cordialmente. Subito dopo il Pontefice, sorridente, con la consueta borsa nera nella mano sinistra, è salito sulla scaletta dell’aereo, e prima di entrare nel velivolo, ha salutato con un cenno della mano i presenti.

Nel pomeriggio, il Papa andrà in visita di preghiera alla cattedrale apostolica a Etchmiadzin. Nel Palazzo apostolico, sede del patriarca supremo (catholicos) di tutti gli Armeni, Karekin II, il Pontefice alloggerà nei tre giorni di visita. Alle 18.00 la visita di cortesia al Presidente della Repubblica Serzh Sargsyan nel Palazzo presidenziale a Yerevan, dove incontrerà le autorità civili e il Corpo diplomatico. Alle 19.30, infine. è previsto l’incontro personale e il colloquio col catholicos Karekin II nel Palazzo apostolico di Etchmiadzin.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS