AFGHANISTAN: OK DI OBAMA A NUOVI RAID CONTRO I TALEBANI La Casa Bianca prevede un'intensificazione dei bombardamenti con l'aiuto alle forze armate

415
giornata di mobilitazione contro la guerra

Barack Obama avrebbe preso la decisione di espandere l’azione militare americana in Afghanistan ed autorizzare ove necessario anche bombardamenti aerei per colpire e fermare i talebani, che si starebbero preparando a una controffensiva estiva. Lo riportano alcuni media americani citando fonti dell’amministrazione. La Casa Bianca prevede quindi un’intensificazione dell’aiuto alle forze armate afghane, come da tempo chiedono i vertici militari Usa, cambiando anche le regole di ingaggio. I 9.800 soldati americani ancora in Afghanistan, comunque, non saranno coinvolti in combattimenti diretti.

Sino al termine del 2015 Washington aveva tenuto regole d’ingaggio strette al fine di diminuire l’impegno in vista di un completo rientro delle truppe. Successivamente, con il progressivo nuovo aumento delle incursioni jihadiste, gli aerei americani hanno incrementato i raid. Oltre cento sono stati effettuati nei primi mesi del 2016, di questi il 60% ha però colpito obiettivi dell’Isis in Afghanistan. L’ultimo successo nella lotta ai talebani è stato rappresentato dall’uccisione del Mullah Mansour.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS