NEW DELHI, TRAFFICAVANO ORGANI IN OSPEDALE: 6 ARRESTI L'indagine della polizia è in corso con la conferma di almeno cinque casi e non si esclude che anche personale medico possa essere coinvolto

711
organi

Sei persone sono state arrestate dalla polizia indiana perché accusate di essere parte di una banda che trafficava organi all’interno dell’ospedale Indraprastha Apollo di New Delhi. La gang operava in contatto con la struttura sanitaria e contrabbandava soprattutto reni. Tra le persone arrestate figurano anche due persone appartenenti allo staff di un medico che esercitava in quel centro ospedaliero. Lo riferisce la tv Zee News.

Gli arresti, ha indicato l’emittente, sono stati operati ieri sera dagli agenti che sono intervenuti dopo aver ricevuto una informazione sulle attività della banda. A quanto si è appreso, alcuni delle persone finite in carcere si occupavano di trovare donatori di reni a cui proponevano compensi equivalenti a 4-5.000 euro. Altre, invece stringevano accordo con pazienti in attesa di trapianto da cui esigevano 33-40.000 euro. L’indagine della polizia è in corso con la conferma di almeno cinque casi e, conclude la tv, non si esclude che anche personale medico possa essere coinvolto nel traffico.

In India, dal 2011, è in vigore una legge che prevede – per chi traffica in organi od effettua trapianti illegali – una condanna da 5 a 10 anni di prigione e il pagamento di una multa da 2 fino a 10 milioni di rupie. Nel PAese il traffico riguarda soprattutto fegato, reni, pancreas e cornea.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS