IRAQ: PESHMERGA VICINI A MOSUL, 9 VILLAGGI STRAPPATI AL DAESH Vittoria dei combattenti curdi addestrati dagli Usa. Il generale Khazir: "Possibile una vittoria definitiva entro il 2016"

859
peshmerga

Il Daesh ha subito pesanti perdite in due giorni di combattimenti con le milizie curde Peshmerga a est di Mosul, roccaforte de gruppo jihadista in Iraq. Questa mattina le forze curde hanno respinto un attacco dei miliziani dell’Isis nei villaggi di Zahra Khatoon, Mufti e Wadi Jaham, con la copertura aerea dei caccia della coalizione internazionale a guida Usa. Lo ha riferito il comandante dei Peshmerga Seyed Hazhar, aggiungendo che nella controffensiva a Zahra Khatoon è stato distrutto un veicolo dell’Isis carico di esplosivo e sono stati uccisi 24 militanti jihadisti.

In due giorni i Peshmerga hanno ucciso almeno 140 miliziani jihadisti secondo quanto annunciato ieri in conferenza stampa dal generale Arif Taifur, comandante delle forze curde sul fronte di Khazir, area a sud-est di Mosul. “I loro corpi sono nelle nostre mani nei villaggi – ha detto Taifur -. Molti di essi sono stati uccisi da aerei (della coalizione a guida Usa ndr)”. La vittoria ha consentito al generale di fare una previsione ottimistica: l’Isis, ha detto, potrebbe essere sconfitto definitivamente entro la fine del 2016, a patto che si proceda con un’azione coordinata in Siria e Iraq.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS