CORTEO ANTI AUSTERITY, SCONTRI A BRUXELLES Secondo le fonti locali, i tafferugli sarebbero stati causati da una decina di agitatori che si sono infiltrati nella manifestazione pacifica e hanno attaccato la polizia

449
Bruxelles

Momenti di tensione a Bruxelles dove, durante il corteo anti austerity che è sfilato per le vie della capitale belga, si sono registrati scontri tra polizia e manifestanti. Le forze dell’ordine hanno usato lacrimogeni e cannoni ad acqua per disperdere i partecipanti al corteo. Secondo le fonti locali, i tafferugli sarebbero stati causati da una decina di agitatori che si sono infiltrati nella manifestazione pacifica e hanno attaccato la polizia nelle vicinanze della Gare du Midi, col lancio di petardi e oggetti come pietre e bottiglie.

Le forze dell’ordine hanno risposto caricando e usando un cannone ad acqua e spray al peperoncino per respingere i manifestanti. Otto persone e due agenti di polizia sono rimasti feriti negli scontri. Il numero dei fermi resta incerto, secondo l’agenzia di stampa Belga.

L’agente rimasto ferito negli scontri con i manifestanti durante le proteste anti-austerity a Bruxelles è il commissario Vandesrmissen, il capo della sicurezza, colpito alla testa. Con lui, secondo i media belgi, è rimasto ferito anche un altro poliziotto. A seguito degli scontri la polizia ha deciso di chiudere temporaneamente le stazioni della metro Porte de Hal e Lemonnier per ragioni di sicurezza. Sono stati chiusi anche il tunnel della Porte de Hal e del boulevard du Midi nei due sensi.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS