ALLARME BOMBA NEL CASINÒ: AGENTI SPECIALI “DISINNESCANO” SEX TOY

603
bomba

Molto rumore per nulla. Un intero casinò di Halbertstadt, cittadina dell’est della Germania, è stato evacuato, 90 persone sono state allontanate dalle sale da gioco e dagli edifici circostanti e decine di poliziotti sono stati allertati per un ordigno sospetto che ha fatto scattare l’allarme bomba.

Una dipendente del casinò ha avvertito strani rumori -vibrazioni e ticchettii – provenire da uno dei cestini della spazzatura e ha immediatamente pensato si potesse trattare di un ordigno esplosivo. La donna ha chiamato la polizia e, come da protocollo, sono scattate le misure preventive e il “centro di divertimento” è stato evacuato e chiuso al pubblico.

Una volta entrati nel casinò, pronti a dover disinnescare una bomba, gli agenti non hanno potuto credere ai loro occhi: l’oggetto che emetteva quei rumori così strani era, in realtà, un sex toy abbandonato nel cestino per chissà quale motivo.

Quello accaduto in Germania non è un caso isolato, spesso le forze di polizia sono state allertate senza motivo, per oggetti innocui scambiati per armi. L’anno scorso, a Torino, una pellegrina in fila per visitare la Sacra Sindone esposta in Duomo è stata fermata dal personale di controllo perché nella sua borsa nascondeva uno strano oggetto, molto simile a un bastone. Gli agenti, una volta aperto il bagaglio della donna, hanno tirato un sospiro di sollievo: quell’oggetto tubolare era un sex toy che la pellegrina aveva portato con sé, non sapendo che avrebbe subito controlli molto severi per entrare in Duomo. A parte qualche risatina e il grande imbarazzo della donna, l’episodio si è risolto senza conseguenze.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS