TUNISIA, BLITZ ANTITERRORISMO: 42 JIHADISTI UCCISI A BEN GUERDANE Colpita la cellula Daesh al Sud. Gli scontri sono avvenuti lungo il confine con la Libia

524
ben guardene blitz

E’ di 42 militanti Isis uccisi il nuovo bilancio delle operazioni antiterrorismo di questi giorni nella città di Ben Guerdane al confine con la Libia. Lo ha reso noto un comunicato congiunto dei ministeri dell’Interno e della Difesa di Tunisi. Ieri sera forze dell’ordine ed esercito hanno neutralizzato altri 6 jihadisti e sequestrato 4 kalashnikov, oltre a granate e munizioni.

Ad eseguire le incursioni armate a Ben Guerdane sarebbero stati jihadisti appartenenti ad una cellula terroristica chiamata Daesh al Sud, almeno stando alle prime indiscrezioni trapelate dall’inchiesta riportate dai media locali. Secondo le stesse fonti, gli elementi di questa cellula sarebbero originari per la maggior parte delle città tunisine di Sidi Bouzid, Gafsa, Médenine, Skhira e Ben Guerdane.

L’attacco sarebbe stato pianificato durante una riunione di dirigenti di primo rango dell’organizzazione terroristica a Sabrata, in Libia, tenutasi nel luogo oggetto del bombardamento Usa del 19 febbraio scorso. Dirigenti di secondo livello avrebbero ricevuto le consegne e il 2 marzo avrebbero compiuto la prima incursione a Ben Guerdane a bordo di mezzi 4×4 arrivando dal territorio libico.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS