CAMORRA: ARRESTATI 6 ESPONENTI DEL CLAN ESPOSITO Dalle indagini è emersa l'esistenza di una vera e propria associazione criminale

485
camorra

Un altro brutto colpo per la Camorra, un altro maxi blitz che ha colpito duramente uno dei clan più attivi: i carabinieri della compagnia di Sessa Aurunca (Caserta), coordinati dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, hanno eseguito in queste ultime ore un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di sei indagati. Per gli uomini, accusati di associazione a delinquere di stampo mafioso, sono immediatamente scattate le manette.

Dalle indagini degli inquirenti, che hanno coinvolto le province di Caserta, L’Aquila, Oristano e Avellino è emersa l’esistenza di una vera e propria associazione criminale, molto attiva nel casertano e in particolare nei comuni di Sessa Aurunca, Carinola, Cellole. L’inchiesta degli uomini dell’antimafia ha inoltre appurato che l’organizzazione era presente anche fuori dai confini campani, con numerosi “affari” nel basso Lazio: Sessa Aurunca, d’altronde, non è molto distante dal confine laziale. L’associazione a delinquere è riconducibile al clan camorristico degli Esposito- Muzzoni, attivo fin dagli anni ’70. Muzzoni, in realtà, è un soprannome che è stato affiancato al cognome Esposito, molto diffuso nel territorio campano.

Nei giorni scorsi, c’era stata un’altra operazione antimafia molto importante, che aveva portato all’arresto di 30 persone –  tutte coinvolte in un traffico internazionale di sostanze stupefacenti –  appartenenti al clan dei Contini.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS