PRODUCEVANO DOCUMENTI FALSI PER I TERRORISTI, 14 ARRESTI A MOSCA Circa 2.900 russi, per lo più provenienti dalle instabili repubbliche del Caucaso, combattono nelle fila dell'Isis in Siria e in Iraq, secondo Mosca

696
russia

Quattordici persone sospettate di appartenere ad una rete per fabbricazione di documenti falsi per l’organizzazione jihadista Stato Islamico (Daesh) sono stati arrestati, secondo l’Fsb, i servizi segreti russi. I membri di questa rete “si ritiene fabbricassero documenti falsi sia per i combattenti diretti in Siria per combattere nelle fila dell’Isis sia per chi era diretto in Russia a compiere atti terroristici”, ha detto che il servizio di intelligence russo (FSB), in una dichiarazione.

I 14 sospetti sono stati arrestati a Mosca grazie ad una soffiata. Secondo la fonte, la polizia ancora è alla ricerca di persone alle quali erano destinati i documenti falsi. Circa 2.900 russi, per lo più provenienti dalle instabili repubbliche del Caucaso, combattono nelle fila dell’Isis in Siria e in Iraq, secondo Mosca. Inoltre durante le perquisizioni sono stati scoperti documenti falsi, documenti ancora non intestati, macchinari per la stampa e materiale estremista.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS