ALL’IMPROVVISO ZAZA, LA JUVE BATTE IL NAPOLI E VOLA IN VETTA Gol dell'ex Sassuolo all'88. Il match scudetto va ai bianconeri che centrano la 15esima vittoria consecutiva

593
zaza

Il match scudetto lo decide l’uomo che non ti aspetti. Simone Zaza è il volto della Juve che completa la rimonta e si riprende il primo posto in classifica con la 15esima vittoria consecutiva. Più di Dybala e Pogba, per una volta attori non protagonisti del film magistralmente diretto da Massimiliano Allegri. Il Napoli vede il sogno sfilare via all’88’, quando i tifosi azzurri già assaporavano la possibilità di restare in vetta con una partita, la più importante, in meno da giocare. Per il tricolore la strada è lunga ma la Juve dimostra, ancora una volta, che si può avere fame anche dopo aver mangiato a sazietà.

La cronaca. Allegri recupera Khedira in extremis e piazza Morata accanto a Dybala in attacco, Sarri conferma l’undici titolare con il tridente Insigne-Higuain-Callejon. L’incontro è subito aperto e vibrante, con Insigne che, all’11’, scappa in contropiede per poi sbagliare il passaggio ad Higuain. Al 16′ scontro Bonucci-Khedira, con l’azzurro visibilmente acciaccato, mentre al 20′ Pogba, con una bella punizione, sfiora il bersaglio. Al 35′ Bonucci salva su Higuain, che al 38′ non riesce ad impattare su cross di Callejon. Al 40′ Reina blocca senza problemi su Marchisio.

In avvio di ripresa, al 1′, Insigne si insinua nella difesa bianconera, impegnando Buffon. Al 6′ Evra calcia alle stelle da buona posizione, poi Bonucci si arrende ed entra Rugani. C’è spazio per Zaza (fuori Morata) e, al 18′, arriva la prima occasione vera del match con una girata di Dybala, ispirata da Pogba, di poco oltre la traversa. Al 35′ il Napoli, che ha Mertens per Insigne, risponde con un gran sinistro dalla distanza di Hamsik che mette un po’ di apprensione a Buffon. Quando il risultato sembra quasi acquisito, ecco il sussulto juventino, un sinistro da fuori di Zaza che, a 2′ dal novantesimo, beffa con una deviazione Reina per l’1-0.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS