BANCHE, RENZI: “NON SIAMO PIU’ L’EPICENTRO DELLA CRISI” Il premier a Radio Anch'io: "L'Europa ha sbagliato la politica economica. L'Ue non ha funzionato"

562
renzi

“L’Italia non è più l’epicentro della crisi, come nel 2011 e nel 2012, i dati di ieri sono stati peggiori per alcune banche francesi e tedesche”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi a Radio Anch’io (Radio Uno) a proposito del crollo degli istituti di credito a Piazza Affari. Il presidente del Consiglio, in ogni caso, si è detto scontento “perché ormai il sistema prevede che tutte le banche europee stiano insieme”.

Renzi è tornato a punzecchiare l’Unione Europea che, in questi anni, avrebbe “sbagliato la politica economica, basta fare il confronto con gli Stati Uniti di Obama”. L’Ue in questi ultimi anni “non ha funzionato e noi dobbiamo rimetterla in moto, una parte dei commentatori italiani pensa che dobbiamo andare in Europa a prendere la linea, questo atteggiamento è sbagliato, è subalterno. In questi anni l’Italia è stata remissiva, noi non lo siamo”.

“La mia battaglia – ha aggiunto – è avere un’Europa più sociale e meno attenta alle banche” ma “le politiche di flessibilità sono un dato di fatto oggettivo della commissione” “non è vero che l’Italia ha fatto poco in questi mesi”. Per il premier “non è un problema di zero virgola ma il punto è che se sono flessibile noi conti riesco a rilanciare la crescita”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS