RAID DI NEONAZISTI A STOCCOLMA: AGGREDITI I MIGRANTI Almeno un centinaio di uomini con il volto coperto ha cercato di aggredire i profughi, ma la polizia è riuscita a bloccare l'attacco

385
stocolma

Almeno un centinaio di persone, con il volto coperto da passamontagna o maschere, hanno cercato di aggredire alcuni migranti che si trovavano nel centro di Stoccolma, nell’ampia piazza pedonalizza Sergels Torg. Fortunatamente le forze dell’ordine sono riusciti a bloccarli. Tutto era iniziato nel pomeriggio, quando alcuni uomini, sempre con il volto coperto, hanno distribuito dei volantini nei quali dichiaravano che “i bambini di strada nord-africani avrebbero ricevuto la punizione che meritavano”.

Le autorità erano state informate di un progetto di aggressione contro i migranti non accompagnati nel centro della capitale scandinava e hanno così deciso di dispiegare nel centro di Stoccolma le unità anti-sommossa. Un uomo di 46 anni è stato arrestato per aver colpito un agente, mentre tre persone tra i 20 e i 30 anni sono stati prima fermati, e poi rilasciati, per disturbo alla quiete pubblica. Un quinto uomo è stato fermato e denunciato per possesso illegale di un’arma da taglio. Inoltre le autorità hanno aperto un’inchiesta per cercare di identificare gli uomini mascherati e le organizzazioni coinvolte, ma gli investigatori sospettano di alcuni gruppi radicali neonazisti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS