STRAGE ALLA SANDY HOOK, I FAMILIARI DELLE VITTIME SARANNO RISARCITI CON 1,5 MILIONI DI DOLLARI L'accordo è stato raggiunto tra le nove famiglie querelanti e i responsabili della successione della madre del killer

363

Saranno risarciti con 1,5 milioni di dollari i parenti delle vittime del massacro della scuola Sandy Hook, a Newtown. I familiari dei bambini e delle persone uccise nella scuola hanno infatti raggiunto un accordo con i responsabili della successione della madre del killer, Nancy Lanza, uccisa anche lei dal figlio Adam. Lo conferma uno degli avvocati dei querelanti. Sono nove le famiglie che avevano sporto un reclamo contro la mamma del killer, e quindi ai suoi eredi, accusata di negligenza per aver permesso al figlio di avere armi da fuoco.

Il ventenne Adam Lanza viveva con la madre Nancy e aveva un’ossessione per le armi, condivisa anche dalla donna. Il 14 dicembre del 2012, il giovane uccise la madre nel sonno per poi dirigersi alla scuola elementare Sandy Hook, in Connecticut, compiendo una delle stragi più sanguinose degli Stati Uniti: 20 bambini e 6 adulti furono uccisi. All’arrivo della polizia, Adam si suicidò. Gli agenti nel suo appartamento trovarono un vero e proprio arsenale, tra spade samurai, fucili, pistole, baionette, diversi coltelli e migliaia di munizioni.

La scuola Sandy Hook è stata rasa al suolo nel 2013 e un nuovo edificio e’ stato ricostruito al suo posto. La sua inaugurazione e’ prevista per il prossimo anno. Le autorita’ di Newtown hanno deciso anche di demolire, nel marzo scorso, l’elegante casa della famiglia Lanza, situato in una zona residenziale della città.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS