IRAQ: L’ESERCITO AVANZA SU TRE FRONTI PER LIBERARE RAMADI DAL CALIFFATO Il ministero della Difesa ha lanciato la campagna per la riconquista della città, divenuta roccaforte dell'Isis

289
iraq esercito

L’esercito iracheno stringe la morsa attorno alla roccaforte dell’Isis a Ramadi, nell’ovest del Paese, per liberare la città dagli jihadisti. L’avanzata dei militari governativi, come annunciato da Baghdad, è concentrata su tre fronti. ”I vostri fratelli delle forze armate, che non accettano sottomissioni e che stanno combattendo anche le menzogne, stanno ora avanzando per liberare la città di Ramadi dal terrorismo da tre fronti: settentrionale, occidentale e sudoccidentale – ha detto il portavoce del ministero della Difesa, il generale Yahya Abdul Rasoul a Iraqiya TV -. A sostenerli è la nostra coraggiosa aviazione, che sta colpendo obiettivi selezionati, mentre le nostre truppe coraggiose stanno avanzando sul terreno”.

Questa settimana le forze irachene si erano posizionate per poter lanciare un’offensiva su Ramadi, che si rova a una sessantina di chilometri da Baghdad. La caduta di Ramadi in mano all’Is a maggio è stata la più grande sconfitta del governo centrale. Riconquistare il capoluogo della provincia di al-Anbar rappresenterebbe un grande stimolo per le forze della sicurezza irachena, crollate davanti all’avanzata dell’Is che lo scorso anno ha conquistato un terzo dell’Iraq. Inoltre sarebbe un elemento di forte pressione nei confronti dell’Is, già sconfitto a Sinjar dalle forze curde sostenute dai raid della coalizione militare internazionale guidata dagli Usa.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS