OGGI RICORRE LA GIORNATA MONDIALE DEL PATRIMONIO AUDIOVISIVO

456

Il 27 ottobre di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Patrimonio Audiovisivo, proclamata dalla Conferenza Generale dell’UNESCO con lo scopo di sensibilizzare i Governi, le imprese private e la società civile sul valore del Patrimonio documentario audiovisivo: un patrimonio che, superando attraverso l’immediatezza del suono e dell’immagine le barriere linguistiche e culturali, ha contribuito forse più di ogni altro alla costruzione delle identità e degli immaginari individuali e collettivi degli uomini e delle donne del Ventesimo e Ventunesimo secolo. Quest’anno lo slogan è “Archives at Risk: Protecting the World Identities”.

Nonostante la sua origine relativamente recente, oggi tale Patrimonio è in pericolo: la fragilità e il rapido deterioramento dei supporti, il progredire tumultuoso delle tecnologie, guerre, catastrofi naturali, incidenti e, infine, semplice negligenza, hanno già condotto alla perdita irrimediabile di preziosi frammenti della storia e della nostra memoria collettiva. La Giornata è interamente volta alla riscoperta e alla valorizzazione dello straordinario materiale documentario in possesso delle Cineteche nazionali, centrali e periferiche, quali incomparabili testimonianze della storia dell’Italia unitaria e di ogni altra Nazione.

Sono infatti sempre più numerosi gli archivi di tutto il mondo che ogni anno partecipano attivamente alla Giornata mondiale del patrimonio audiovisivo organizzando attività volte a sottolineare la fragilità e la vulnerabilità di questo patrimonio e, nel contempo, a riconoscere i meriti delle istituzioni che contribuiscono a tutelarlo. Nel tentativo di promuovere su scala planetaria il valore del patrimonio audiovisivo, l’UNESCO incoraggia tutte le istituzioni di ogni paese a partecipare alle celebrazioni del 27 ottobre e a mostrare le preziose collezioni di cui sono depositarie.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS