Sci: in Canada Paris arriva terzo, trionfa il solito Jansrud

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:40

Sulla neve canadese di Lake Louise festeggia un grande terzo posto il nostro italiano Dominik Paris che, dopo la quarta piazza nella discesa di sabato, si aggiudica il quinto podio nella sua carriera. Il 25enne della forestale della Val d’Ultimo è la prima volta che arriva terzo in una disciplina di Coppa del Mondo e mai si era piazzato così bene nella categoria del SuperG.

Kjetil Jansrud si dimostra ancora una volta autentico dominatore: il norvegese fissa il tempo di 1’32″02, 31 centesimi meglio di Paris e fa doppietta dopo la vittoria in discesa. Tra il primo e l’italiano si infila l’austriaco Matthias Mayer, recuperato in extremis dopo l’infortunio che l’ha visto coinvolto un mese fa.

Tra gli atleti azzurri si dimostra buona la gara di Peter Fill che finisce al 15° posto con 90 centesimi di ritardo dal norvegese. In 28esima posizione arriva Werner Heel, unico altro azzurro nei trenta. Più attardati Matteo Marsaglia che si piazza 32esimo e Christof Innerhofer che commette due gravi errori in discesa e non entra mai nel vivo della competizione.
La classifica vede Kjetil Jansrud comandare sia nella generale davanti a Hirscher e Dopfer, sia in quella di specialità dove precede Mayer e Paris. Ora lo sci maschile si trasferirà dal Canada agli Stati Uniti: nel prossimo fine settimana a Beaver Creek saranno previsti due SuperG con in mezzo una discesa.

Per quanto riguarda lo slittino Dominik Fischnaller rompe il tabù della pista austriaca di Igls, tradizionalmente “nemica” della squadra italiana di slittino. L’italiano ha ottenuto un secondo posto e meglio di così non poteva iniziare la stagione di Coppa del Mondo. Il quasi ventiduenne carabiniere di Rio di Pusteria (Bz) si è arreso soltanto al tedesco Felix Loch, campione olimpico in carica.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.