Milan-Roma 0-2: Dzeko e Florenzi sbancano San Siro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:27

Una vittoria fondamentale quella ottenuta dalla Roma a San Siro, contro un Milan generoso ma punito nel suo momento migliore dai gol in rapida successione di Dzeko e Florenzi. Reti che spediscono i giallorossi al quinto posto solitario, a + 3 dai rossoneri e a – 6 dalla vetta, con una partita contro la Sampdoria ancora da recuperare. Gli uomini di Eusebio Di Francesco si regalano una sosta tranquilla e densa di buoni propositi, consapevoli di avere un numero 9 in forma strepitosa (settima rete su 6 gare disputate) e un Alessandro Florenzi quasi al top, tornato finalmente a segnare e uscito definitivamente dal lungo tunnel dell’infortunio.

Primo tempo di studio

Si parlava di un Milan all’ultima spiaggia, specie dal punto di vista dell’allenatore, Vincenzo Montella, arrivato al big match di San Siro con alle spalle la pesante sconfitta di Genova e con davanti una squadra al momento superiore, per organizzazione ed effettivi in campo. Il tecnico partenopeo, però, schiera il suo 11 migliore, piazzando Biglia in cabina di regia e Borini nel ruolo di tornante destro, confermando la fiducia a Bonucci in difesa e schierando la coppia Kalinic-André Silva in avanti. Formazione quasi obbligata, invece, per Di Francesco, privo di Perotti, Schick e Defrel e costretto alla scelta di Florenzi esterno alto. Una scelta che paga in termini di quantità e qualità, con il numero 24 giallorosso sempre più avviato sulla via del recupero pieno. Nella prima frazione, però, le due squadre si annullano a vicenda, concentrando il match prevalentemente a centrocampo e affidandosi a qualche colpo sporadico dei singoli. Un rinvio errato di Donnarumma arma il sinistro di Strootman che, di prima, non trova la porta di poco dalla trequarti per quella che resta l’unica vera occasione del primo tempo. Lo stesso olandese, a metà frazione, è costretto a lasciare il campo dopo una doppia botta, prima con Borini poi con Fazio, lasciando il posto a Pellegrini.

Dzeko timbra, Florenzi torna

La partita inizia ad accendersi nella ripresa: il Milan, che aveva terminato in crescendo la prima parte di gara, la butta sul piano del pressing e dell’intensità, costringendo la Roma nella propria metà campo, senza però collezionare grandi occasioni da rete. Ci prova senza fortuna Kalinic, con una conclusione smorzata di sinistro dopo un corpo a corpo con Manolas. Ma la corsa non basta ai rossoneri: sale in cattedra Pellegrini che prima trova l’imbucata giusta per Florenzi che, davanti a Donnarumma, spreca la clamorosa occasione del vantaggio. Poi, dopo un gran riflesso di Alisson su Bonucci, lo stesso numero 7 giallorosso serve Dzeko sulla trequarti, con il bosniaco che resiste al pressing e spara di destro (deviato da Romagnoli) alle spalle del numero 1 rossonero il pallone dell’1-0. Il gol della Roma spegne il Milan e consente agli ospiti di straripare. Al 32′ è ancora Dzeko protagonista, liberando Nainggolan e armandone il destro: sulla respinta di Donnarumma si avventa Florenzi che, con un destro al volo, manda i giallorossi (e se stesso) in estasi. Nel finale c’è l’espulsione di Chalanoglu ma la scena è tutta per l’esterno di Vitinia: è il primo gol dopo il lungo infortunio, uno dei più importanti. Per la Roma (e per il Mondiale) c’è anche lui. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.