Nostra Signora di Guadalupe: patrona e regina del continente americano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:24

Nostra Signore di Guadalupe è l’appellativo con cui viene venerata la Madonna in seguito alle apparizioni avvenute in Messico tra il 9 e il 12 dicembre del 1531 a un azteco convertito al cristianesimo di nome Giovanni Diego Cuauhtlatoatzin sulla collina di Tepeyac, a nord di Città del Messico.

Il nome Guadalupe l’avrebbe indicato la Madonna stessa a a Giovanni Diego: potrebbe rappresentare la trascrizione in lingua spagnola dell’espressione “Coatlaxopeuh”, che significa “colei che schiaccia il serpente“.

In ricordo delle apparizioni viene creata una cappella, ampliata in fasi successive: solo nel 1976 viene inaugurata l’attuale basilica di Nostra Signore di Guadalupe. Nella basilica è conservato il mantello di san Giovanni Diego, dove è impressa l’immagine della Madonna, raffigurata come una meticcia e chiamata, per la sua pelle scura, “Vergine Morenita“.

Nel 1921 un certo Luciano Perez, assoldato dal governo, nasconde una bomba in un mazzo di fiori situato ai piedi dell’altare: l’esplosione non riesce a danneggiare minimamente il mantello con l’immagine della Madonna. L’apparizione di Guadalupe è riconosciuta ufficialmente dalla Chiesa. La festa si celebra il 12 dicembre, giorno dell’ultima apparizione; la Vergine di Guadalupe è venerata come patrona e regina del continente americano. 

Tratto dal libro “I santi del giorno ci insegnano a vivere e a morire” di Luigi Luzi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.