Santo del giorno - SANTI ILARIO E TAZIANO, martiri

Santi Ilario e Taziano, martiri. Il nome di Ilario, associato a Taziano nel Martirologio geronimiano, coincide con quello del secondo vescovo dei catologhi aquileiesi (Aquileia è un comune italiano della provincia di Udine). Gli acta, redatti in forma fantasiosa verosimilmente intorno alla fine dell’XI secolo, narrano come il giovane Ilario si dedicasse con serio impegno allo studio e alla meditazione, eccellendo nella conoscenza delle sacre scritture. Per questo motivo la comunità cristiana di Aquileia lo volle prima diacono e poi vescovo, quale successore diretto del protovescovo Ermacora. Ilario scelse come suo diacono un concittadino di nome Taziano.

Una tradizione vuole che il vescovo Ilario e il diacono Taziano abbiano subito il martirio sotto Numeriano il 16 marzo 284 d.C. In Aquileia, era dedicato a Ilario un martyrium ottagonale, sorto probabilmente già nel IV secolo. Alla fine del VI secolo, per timore dei Longobardi, il patriarca Paolo si rifugiò a Grado, portandovi i corpi dei santi martiri, fra cui quello di Ilario e Taziano. A Gorizia era loro dedicata una chiesa già all’inizio del XIII secolo, che divenne chiesa parrocchiale della città verso il 1460, e, alla soppressione del patriarcato di Aquileia, fu eretta cattedrale della nuova arcidiocesi nel 1751. Gli stessi martiri sono venerati Patroni principali della città di Gorizia.

Accadde oggi

16 Marzo

1872 – Si gioca la prima finale di FA Cup, vinta da The Wanderers: è la prima coppa nazionale di calcio assegnata

1924 – Formale annessione di Fiume all'Italia

1978 –  A Roma, in un agguato in via Fani, le Brigate Rosse rapiscono Aldo Moro uccidendo i cinque uomini della scorta

1985 – Il giornalista dell'Associated PressTerry Anderson, viene preso in ostaggio Beirut. Verrà liberato il 4 dicembre 1991

Frase del giorno

"Puoi svegliarti anche all’alba, ma il tuo destino si è svegliato mezz’ora prima di te" (Proverbio africano)

Il Santo di domani: BEATA VERGINE MARIA REGINA