Terremoto, scossa nel Tirreno vicino Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:10

Terremoto al largo del litorale romano poco dopo le 20 di ieri sera. Un sisma di magnitudo 3.4 è stato registrato nella zona del Tirreno centrale a una profondità di 23 km. Per la precisione, il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica Ingv-Roma a 62 km a ovest di Fiumicino e 63 km a sud ovest di Civitavecchia. Non sono stati riportati danni sulla costa o sulla Capitale. Sempre nella giornata di oggi, inoltre, un terremoto di magnitudo 3.2 è avvenuto nella Costa Ionica Crotonese (in provincia di Crotone), alle 05:20 di questa mattina ad una profondità di 9 km.

Sicilia

Il Lazio non è l'unica Regione interessata a fenomeni sismici in questi giorni. La Sicilia sta vivendo scosse frequenti in varie parti dell'isola, seppur di bassa intensità. Ieri un terremoto di magnitudo 2.9 è avvenuto nella Costa Siciliana nord orientale in provincia Messina a 155 km di profondità alle 20,00 di sera, memntre una prima scossa di magnitudo 3.0 era stata registrata verso le 13,00 a 1 km a ovest di Zafferana Etnea (CT). Un'altra scossa di magnitudo 3.5 era stata registrata alle 23:35 dello scorso 18 agosto al largo delle isole Eolie. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 291 km di profondità ed epicentro a 10 km di distanza da Malfa e da Leni (in provincia di Messina). Anche in quel caso non sono stati segnalati danni a persone o cose.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.