LUNEDÌ 25 NOVEMBRE 2019, 02:39, IN TERRIS

LA CULTURA DELL'ACCOGLIENZA

La capitale della solidarietà e dei libri

Martedì il rapporto Caritas sulla povertà, dal 4 all’8 dicembre la fiera della piccola e media editoria

GIACOMO GALEAZZI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La fiera
La fiera
L

a capitale come crocevia della solidarietà e della cultura. Martedì alle 11.30, alla Sala “Cardinale Ugo Poletti” del Vicariato di Roma, la Caritas presenta la terza edizione del rapporto “La povertà a Roma: un punto di vista”. La pubblicazione, 188 pagine ricche di dati e infografiche, riporta un quadro generale della situazione socio-economica della capitale e tre ambiti di approfondimento su sovraindebitamento delle famiglie, l’esigibilità dei diritti e il problema casa. E’ stato realizzato anche un report sull’attività dei 157 centri di ascolto promossi dalle parrocchie romane. Nell'occasione, verrà anche illustrato il Piano freddo, per offrire ospitalità ai senza tetto nei mesi invernali. Interverranno il cardinale vicario Angelo De Donatis  e il direttore della Caritas diocesana don Benoni Ambarus. Già lo scorso gennaio la Caritas di Roma aveva lanciato l’allarme sulle dimensioni della povertà nella capitale, documentando la crescita generale della povertà in città, in particolare per quanto concerne i nuclei familiari e i giovani in cerca di lavoro. La città di Roma si impoverisce e allo stesso tempo invecchia a vista d’occhio. “In ogni municipio si registrano circa 10 mila persone oltre i 65 anni che non raggiungono un reddito annuo di 11mila euro- sottolinea Vatican News- Il totale è di quasi 150mila abitanti, praticamente un’intera grande città popolata da anziani lontani dalla ricchezza. Contemporaneamente, il reddito medio si distribuisce in modo profondamente diseguale tra le zone della città, passando dagli oltre 40mila euro del secondo municipio agli appena 17mila euro del sesto municipio. Quasi un quarto dei giovani romani tra i 18 e i 29 anni risulta disoccupato”.


La questione giovanile

La maggior parte di loro (il 51,6%), inoltre, è costretto a lavori atipici con contratti a termine o di collaborazione. Una situazione, questa, che coinvolge in particolare la fascia tra i 25 e i 39 anni, che fa cadere i giovani in un’insicurezza tale da non avere la possibilità di fare progetti a lungo termine e pianificare una famiglia. “Dai Centri di ascolto Caritas arrivano le storie di molte persone che fanno emergere il fenomeno dell’ereditarietà del l’esclusione sociale - precisa Vatican News -. Spesso, infatti, i poveri più giovani sono figli di famiglie travolte da spaventose posizioni debitorie, relative a canoni di locazione non pagati o bollette delle utenze saldate in modo discontinuo. I giovani in queste situazioni, dunque, accettano più facilmente lavori in nero e sottopagati; inoltre la situazione di crisi economica dei genitori finisce per deprimere considerevolmente le aspettative dei ragazzi. Tra le tante persone che si rivolgono quotidianamente ai Centri di ascolto diocesani (Cda) o ai centri attivi nelle varie parrocchie, non ci sono solo giovani italiani, ma anche tanti stranieri. Per i primi è una diretta conseguenza della crisi occupazionale, mentre per i secondi è un passaggio spesso fondamentale per i loro percorsi di integrazione e accoglienza. “Su questo aspetto la Caritas ci tiene a sottolineare la grande importanza della dimensione umana dell’incontro, perché si tratta di persone bisognose di aiuto e non solo di numeri che vanno ad aggiungersi ai molti dati statistici - evidenzia Vatican News -. Un dettaglio importante è inoltre il fatto stesso che rivolgersi alla Caritas significa l’accettazione di un fallimento all’interno della propria vita. Per gli stranieri, e in particolare per i migranti, rivolgersi ai centri di accoglienza significa intraprendere un importante passo in avanti per superare i traumi di esperienze terribili”. La Caritas ha inoltre lavorato sul problema della salute di molti migranti. Quello che è emerso dal Rapporto 2018 è una sempre più frequente predisposizione di chi arriva in Italia ad ammalarsi di esclusione sociale. Quindi, di fallimento del proprio progetto che li ha portati ad andare via dal proprio Paese; la povertà e le difficoltà di accedere ai servizi socio-sanitari. Una condizione comune osservata da molti operatori Caritas: sempre più situazioni di sofferenza dovuta ad un’accoglienza inadeguata.


La cultura come risorsa

Dopo il record di presenze dello scorso, dal 4 all'8 dicembre torna a Roma, alla Nuvola dell'Eur, “Più libri più liberi”, la fiera nazionale della piccola e media editoria, giunta alla 18° edizione . La manifestazione è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura, dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Camera di Commercio di Roma, Unioncamere Lazio, ”La fiera si conferma come l'evento culturale più importante della capitale, ormai sempre più riconosciuto sia a livello nazionale che internazionale, dedicato esclusivamente agli editori indipendenti italiani - spiega l’associazione italiana editori (Aie) -. Quest'anno oltre 520 espositori, provenienti da tutto il Paese, presenteranno al pubblico le novità e il proprio catalogo. Cinque giorni e più di 670 appuntamenti in cui ascoltare autori, assistere a letture, dibattiti, performance musicali e incontrare gli operatori professionali”. L'inaugurazione ufficiale della Fiera si svolgerà il 4 dicembre, alle ore 10.30, al Caffè Letterario Rai, riferisce LaPresse. Moltissimi autori e personaggi si confronteranno sul tema “I confini dell’Europa”. Ospiti d’eccezione, la 17enne attivista russa Olga Misik, che sfida il regime di Putin, e la sindaca di Danzica Aleksandra Dulkiewicz. Ci saranno tra gli altri Romano Prodi, Erri De Luca, Zerocalcare, Maurizio De Giovanni, Concita De Gregorio, Gipi, Dacia Maraini, Altan, Paolo Giordano, Sandra Petrignani, Brian Selznick, Michela Murgia, Gianrico Carofiglio, Pif, Nadia Terranova, Melania Mazzucco, Moni Ovadia. Si parlerà di politica e dei grandi mutamenti del mondo contemporaneo con i direttori e i giornalisti delle più importanti testate italiane: Lucia Annunziata, Pierluigi Battista, Luigi Contu,  Virman Cusenza, Marco Damilano, Federico Fubini, Francesca Mannocchi, Tonia Mastrobuoni, Ezio Mauro, Paolo Mieli, Antonio Padellaro, Paolo Rumiz, Nello Scavo, Michele Serra,  Marco Travaglio, Carlo Verdelli e molti altri.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mezzi militari turchi
MEDIO ORIENTE

Siria, soldati turchi massacrati in un raid

Escalation in corso nel Paese: almeno 29 militari di Ankara uccisi da una serie di attacchi delle forze di Assad
Emmanuel Macron e Giuseppe Conte
CORONAVIRUS

Conte e Macron a Napoli: "Frontiere aperte"

Bilaterale fra i due presidenti per il XXXV vertice intergovernativo. Il premier: "Chiuderle sarebbe un danno...
Coronavirus
L'EPIDEMIA

Coronavirus, il Tar riapre le scuole nelle Marche

Aumentano i decessi (14) ma anche le guarigioni (42), 650 i contagi. Riaperto anche il Duomo di Milano
L'aeroporto Ben Gurion
L'EPIDEMIA

Coronavirus, Israele respinge gli italiani

Rimandati indietro 56 passeggeri e disposto il blocco ai voli dal nostro Paese. L'Arabia Saudita ferma i pellegrinaggi
Il giudice Paolo Adinolfi
DELITTO DELL'OSTIENSE

Giudice Adinolfi, il giallo della scomparsa

Il figlio Lorenzo: "Basta omertà, subito la riapertura delle indagini"
Filippo Magnini
NUOTO

Il Tas assolve Magnini: via la squalifica per doping

L'ex nuotatore, due volte campione del mondo, scagionato dalle accuse di tentato uso di sostanze dopanti
La nave da crociera Msc
CROCIERA MSC

Proteste a Cozumel per lo sbarco della nave Msc

L'ok del Messico dopo i "No" di Giamaica e isole Cayman per un caso di influenza a bordo
SUICIDIO ASSISTITO

Choc in Germania: per i giudici togliersi la vita è un diritto

La Corte Costituzionale ha deciso di annullare l'articolo 217 del Codice penale che vietava la possibilità alalle...
Edificio scolastico distrutto dalle bombe
SIRIA

Unicef: "Basta bombardare le scuole a Idlib"

Nell'attacco a 10 scuole sono stati uccisi 12 civili tra bambini e insegnanti
Incendio a Strasburgo
FRANCIA

Incendio in un edificio a Strasburgo: il bilancio

La polizia ha fermato due uomini per "verifiche" realtive al rogo
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, il paradosso degli agriturismi

Sono le strutture ricettive più sicure perché lontane dagli affollamenti, eppure le prenotazioni si sono dimezzate...
CORONAVIRUS

Oms: "Per la prima volta più contagi all'estero che in Cina"

Sono 427 contro i 411 cinesi. Primi contagi in Danimarca, Romania ed Estonia
TERREMOTO

Sisma magnitudo 3 nel Golfo di Salerno: la situazione

Tremano anche le Eolie e la Calabria: al momeno non risultano danni a persone o cose
PER USCIRE DALLA CRISI

La ripresa affidata alle start up innovative

In Italia sta funzionando la modalità di costituzione digitale e gratuita delle nuove imprese con pratiche rapide ed...
Etichetta alimenatre

"Spesso buono oltre": la data di scadenza contro lo spreco alimentare

Lidl introduce la nuova etichetta che accompagnerà "Da consumare preferibilmente entro"
Roseto degli Abruzzi
CORONAVIRUS

Primo caso positivo in Abruzzo: è un turista brianzolo

La conferma del contagio arriverà solo con gli esiti del secondo esame dello Spallanzani