Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:56

E'stato siglato l’accordo tra la Croce rossa di Roma e il Policlinico universitario Campus bio-medico. Da gennaio del prossimo anno 30 infermiere volontarie diplomate e/o allieve e 30 volontari della Croce rossa capitolina saranno operativi presso il nuovo Dipartimento di emergenza e accettazione della struttura ospedaliera universitaria romana.

L'accordo

La firma dell'accordo è avvenuta ieri – Giornata internazionale del volontariato – durante un convegno intitolato “Insieme per accogliere, confortare e assistere il cittadino in situazioni di emergenza–urgenza”, che ha inaugurato l’inizio di una collaborazione fondata su principi condivisi: accoglienza, conforto e assistenza del cittadino in situazioni di emergenza-urgenza. “Per le crocerossine che con la loro attività di volontariato supporteranno l’attività infermieristica – spiega Debora Diodati, presidente della Croce rossa di Roma, du Sir – questo varrà anche come tirocinio formativo per le allieve. I volontari supporteranno i pazienti negli spostamenti e nell’assistenza in generale, anche in previsione dell’imminente apertura del pronto soccorso. Questa è una collaborazione che vedrà il volontariato in prima linea nel dare sostegno e conforto alle persone in cura presso il policlinico, dando modo a tante persone di trovare nella Croce rossa un punto di riferimento e un sostegno nel solco della migliore tradizione del volontariato di Croce rossa in campo sanitario”. “Quella con la Croce rossa – aggiunge Paolo Sormani, direttore generale del Policlinico Campus bio-medico – è un’alleanza strutturata, costruita sui valori comuni delle nostre istituzioni, in un contesto come il Policlinico universitario, in cui il volontariato ha una solida tradizione”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.