Al via l'assistenza domiciliare “Gemelli a Casa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:01

Al via “Gemelli a casa”, il nuovo servizio di assistenza domiciliare nato dalla collaborazione tra la società Gemelli a Casa s.p.a. (Gac), e Osa Cooperativa sociale, uno dei principali operatori italiani nel settore dell’assistenza domiciliare integrata. Oggi, presso la sala multimediale del Policlinico (piano V F – ore 14) la conferenza stampa di presentazione a cui intervengono: Giovanni Raimondi, presidente della Fondazione Gemelli; Roberto Bernabei, direttore Dipartimento scienze dell’invecchiamento, neurologiche, ortopediche e della testa-collo del nosocomio e presidente di “Gemelli a casa”; Gino Gumirato, amministratore delegato di “Gemelli a casa”; Giuseppe Milanese, presidente della Cooperativa Osa.  

Il servizio

La Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS – Università Cattolica del Sacro Cuore è un policlinico universitario di Roma progettato e realizzato da Giuseppe Cigni. È sede della facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Con i suoi 1526 posti letto, è uno degli ospedali più grandi d'Italia, il più grande ospedale romano ed uno dei più grandi ospedali privati d'Europa. Lo scopo del progetto “Gemelli a casa” è quello di offrire servizi socio-sanitari altamente qualificati secondo un modello di presa in carico globale e integrata direttamente a casa loro. L’équipe multidisciplinare si occuperà di valutare i bisogni complessi dei pazienti con l’obiettivo di individuare un piano di assistenza adeguato e di monitorarlo nel tempo; ciò potrà avvenire anche per i pazienti ricoverati, così da garantire la continuità delle cure e la presa in carico. Lo scorso 26 ottobre è stato inoltre inaugurato, sempre a Roma, il Punto Gemelli San Basilio, la nuova struttura sanitaria ambulatoriale di Via Pollenza 4, nel IV Municipio, che effettua visite mediche specialistiche effettuate da equipe del Policlinico ed eroga servizi di diagnostica e laboratoristici non in convenzione con il SSN.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.