Primo piano

Ucraina, appello della Croce Rossa: “Far luce sui dispersi”

La Croce Rossa internazionale lancia un appello affinché si faccia luce sulle “23 mila persone disperse” nell’ambito del conflitto tra Russia e Ucraina. A tal proposito, il Comitato ha istituito un ufficio apposito dell’Agenzia centrale delle ricerche (Acr) per monitorare la situazione dei dispersi su entrambi i fronti. Intano, l’avanzata dei russi si fa più intensa a Zaporizhzhia.

Ucraina, l’appello della Croce Rossa

Il Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr) sta cercando di “fare luce sulla sorte di 23.000 persone disperse” nel conflitto tra la Russia e l’Ucraina. “Aperto nel marzo 2022, l’Ufficio dell’Agenzia centrale delle ricerche (Acr) del Cicr per il conflitto armato tra la Russia e l’Ucraina” si dedica alla ricerca dei dispersi sui due fronti della guerra, “che siano stati catturati, uccisi o separati dai loro cari” in seguito ai combattimenti, ha riferito la Croce Rossa in un comunicato.

I russi avanzano a Zaporizhzhia

Le truppe ucraine stanno affrontando “pesanti attacchi” dell’esercito russo che sta avanzando nella regione meridionale di Zaporizhzhia. Lo hanno dichiarato i vertici delle forze armate di Kiev dopo che la scorsa settimana Mosca ha ottenuto il più significativo successo sul territorio prendendo il controllo di Avdiivka, nella regione orientale di Donetsk, dalla cattura di Bakhmut nel maggio del 2023. L’alto comandante ucraino, Oleksandr Tarnavsky, ha dichiarato che la Russia sta lanciando attacchi multipli vicino al villaggio di Robotyne, uno dei pochi luoghi in cui Kiev era riuscita a riguadagnare terreno durante la controffensiva.

La strategia russa

L’esercito russo sta procedendo con “piccoli gruppi d’assalto con il coinvolgimento di diverse unità di veicoli blindati”, ha scritto in un post su Telegram il comandante ucraino Oleksandr Tarnavsky. “Tentativi di offensiva sono stati fermati, il nemico è stato eliminato nella periferia di Robotyne”, ha affermato.

I resoconti dei blogger militari russi avevano affermato in precedenza che le forze di Mosca si trovavano ai margini meridionali del villaggio. “La situazione è dinamica qui, il nemico sta infliggendo fuoco pesante“, ha detto il portavoce di Tarnavsky, Dmytro Lykhoviy, alla Tv nazionale. Come molti insediamenti nell’Ucraina orientale, Robotyne è stata completamente rasa al suolo da mesi di fuoco di artiglieria.

Nelle ultime settimane le difese ucraine sono state messe a dura prova dalla carenza di munizioni e di militari sul terreno. Lykhoviy ha riferito che le truppe russe si stavano “riorganizzando” dopo il ritiro dell’Ucraina da Avdiivka e “probabilmente trasferiranno unità in altri settori”.

Fonte: Ansa

redazione

Recent Posts

Sant’Apollinare: cosa significa il suo nome

Sant'Apollinare, vescovo e martire, patrono di Ravenna e dell'Emilia Romagna. E' originario di Antiochia. La…

20 Luglio 2024

Cure gratuite per i poveri in Uganda. Missione-Kasese

In missione in Uganda dalla parte degli ultimi. A causa della povertà e della conseguente…

20 Luglio 2024

Alzheimer: corsa contro il tempo per i nuovi farmaci

Alzheimer: corsa contro il tempo per individuare protocolli che consentano terapie, cure e prevenzione. La…

20 Luglio 2024

Quali sono le priorità del mandato di von der Leyen

Ursula von der Leyen è stata rieletta per un secondo mandato alla guida della Commissione…

20 Luglio 2024

Fra Emiliano: “Fermiamoci per valorizzare i nostri pensieri”

Ad Avezzano (Aq), a poco più di un'ora da Roma esiste un santuario dedicato alla…

20 Luglio 2024

Solitudine, uno dei problemi più diffusi nella terza età

La solitudine, nella Terza e Quarta età, è una delle problematiche più diffuse del nostro…

20 Luglio 2024