MARINO NON CI RIPENSA: “DIMISSIONI IRREVOCABILI”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:28

“No!”. Questa la risposta secca data dal sindaco di Roma Ignazio Marino che ha annunciato per domani le sue dimissioni a chi gli chiedeva, durante il bagno di folla tra i suoi supporter in piazza del Campidoglio, se ci avrebbe ripensato. Il sindaco, dunque, ha mostrato chiaramente di non voler tornare indietro su questa decisione. Una manifestazione a sorpresa in suo sostegno in piazza del Campidoglio.

Circa 500 persone si sono infatti date appuntamento ai piedi della statua del Marco Aurelio per chiedere al chirurgo democratico di “non mollare” e di continuare “a pulire la città”. Oltre al sostegno incondizionato per il primo cittadino, in piazza il sentimento più diffuso e una sorta di delusione misto rabbia nei confronti del Pd e del commissario Orfini, colpevoli di aver scaricato un primo cittadino “che ha fatto della legalità un baluardo. Ora – il concetto espresso da tanti manifestanti – ci provassero a chiedermi di votare ancora il Pd”. Fra i tanti cartelloni, infatti, uno recita “lo avete fatto dimettere per continuare a mangiare”.

Il sindaco è sceso in piazza tra i suoi sostenitori, tra chi lo abbracciava e chi gli diceva di non mollare. Marino ha detto “grazie, grazie”. Attimi di caos tra i giornalisti e i cameramen che lo seguivano, tra spintoni e urla. “Fuori, fuori i giornalisti!”, è stato uno dei cori che si sono levati da piazza del Campidoglio. . “Renzi, Renzi, vaff…”, un altro coro. Poi i manifesti: “La famiglia Casamonica commossa ringrazia sentitamente il Pd Orfini e Sel per non averci fatto sentire soli”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.