Berlusconi show: fa battute, promesse e attacca Di Maio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:56

Silvio Berlusconi riesce sempre a far parlar di sé. Presente all'hotel Gallia di Milano, per IdeeItalia, ribattezzata la “controLeopolda” organizzata da Forza Italia, il Cavaliere parla per 80 minuti con la solita esuberanza. Parla degli avversari, del futuro governo e di sé stesso, divertendo la platea quando dice “mi sento un 40enne”.

Società civile nel prossimo governo

Lo sguardo di Berluscono è proiettato alla campagna elettorale. “Se vinciamo – promette – il prossimo governo avrà 20 ministri: tre di Forza Italia, tre della Lega, due di Fratelli d'Italia, e gli altri dodici che vengono dalla società civile”. Società civile che, assicura Berlusconi, sarà “la quarta gamba del centrodestra”.

Dunque, il Cav dimostra di non essere preoccupato dal tema delle alleanze, perché – afferma – “il programma è condiviso con Lega e Fratelli d'Italia”.

“Di Maio faceva lo steward per guardare gratis le partite”

Non mancano stoccate al candidato M5S, Luigi Di Maio. “Ha un faccino pulito, si è iscritto a legge e ha fallito, si è iscritto a ingegneria e ha fallito. Ha fatto solo lo steward al San Paolo per vedere gratis le partite del Napoli“. Nessun riferimento invece, durante il discorso intervallato soltanto dalle domande del giornalista Alessandro Sallusti, a Matteo Renzi.

Battute e promesse

Berlusconi non rinuncia al suo repertorio di battute. Una su tutte, con tema rigorosamente femminile: “Una volta finanziai un giovane che voleva aprire una pizzeria, e siccome sono un birichino gli dissi che il casting delle cameriere lo avrei fatto io”.

Largo anche alle promesse elettorali: “Aboliremo il bollo sulla prima auto”. E ancora: “Toglieremo l'Iva dai cibi per cani per le persone in difficoltà economiche”, e “aumenteremo la pensione minima ai mille euro”. Punta sugli anziani il leader di Forza Italia, a cui promette “cure per l'odontoiatria e per gli occhi”, “facilitazioni per i trasporti” e “un veterinario gratuito ogni 15 giorni”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.