Stop agli attacchi mediatici, il Qatar ammonisce la tv Al Jazeera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:28

Pace quasi fatta fra Egitto e Qatar: l’emiro del Paese ha infatti promesso di fermare gli attacchi mediatici contro i vicini. Le uscite dell’emittente “al Jazeera”, nei mesi scorsi, avevano fatto infuriare i partner regionali, causando una crisi diplomatica tra i paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo (Ccg).

Dirette in particolare contro l’Egitto, i servizi della tv del Qatar hanno creato un vero e proprio empasse fra i Paesi dell’area: Arabia Saudita, Emirati Arabi e Bahrein avevano ritirato i loro rispettivi ambasciatori dal Qatar nel marzo scorso. Ma il vertice che si è tenuto a Riad questa settimana ha permesso il disgelo dei rapporti: alla fine dei lavori è stato raggiunto un accordo tra le “petromonarchie” del Golfo.

L’emiro del Qatar, Tamim bin Hamad al Thani, ha promesso ai altri leader degli altri paesi del Golfo, di modificare entro un mese la propria politica estera e di intervenire in maniera decisa per fermare gli attacchi mediatici dell’emittente: secondo quanto rivela il quotidiano arabo “al Hayat”, sarebbe stata proprio tale promessa a consentire una positiva conclusione dei colloqui tra Qatar ed Arabia Saudita, Emirati arabi uniti e Bahrein. Dopo il vertice, infatti, Riad, Abu Dhabi e Manama hanno annunciato il ritorno dei rispettivi ambasciatori a Doha: la crisi diplomatica dello scorso marzo sembra dunque al termine, come confermato dal prossimo summit dei Paesi del Golfo, in programma a dicembre in Qatar.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.