Covid-19, 85 vittime in un giorno. Salgono i contagi: oggi 518

Dai dati della Protezione civile emerge che 9 regioni non hanno registrato decessi nelle ultime 24 ore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:53
covid-19
coronavirus

Torna a salire il numero delle persone contagiate dal Covid-19 in Italia. E’ di 234.531 il numero complessivo dei contagiati, con un incremento rispetto a ieri di 518 casi, quando si era registrata una crescita di 177. Il dato comprende attualmente positivi, vittime e guariti. In Lombardia i nuovi contagiati sono 402 in più, mentre ieri l’incremento era stato di 84 casi, pari al 77,6%% dell’aumento odierno in Italia.

Le vittime del Covid-19

Sono 85 le vittime nelle ultime 24 ore in Italia, in lieve calo rispetto alle 88 di ieri. In Lombardia nell’ultima giornata se ne sono registrate 21, mentre ieri erano 29. I morti complessivi salgono così a 33.774. Dai dati della Protezione Civile emerge che ci sono 9 regioni senza vittime: Trentino Alto Adige, Sicilia, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria, Molise e Basilicata. Salgono a 163.781 i guariti e i dimessi con un incremento rispetto a ieri di 1.886. Giovedì l’aumento era stato di 957. E sono 316 i pazienti ricoverati in terapia intensiva in Italia, 22 meno di ieri. Di questi, 120 sono in Lombardia, 5 meno di ieri. I malati ricoverati con sintomi sono invece 5.301, con un calo di 202 rispetto a ieri, mentre quelli in isolamento domiciliare sono 31.359, con un calo di 1.229 rispetto a ieri. Sono 36.976 i malati di Covid-19 in Italia, 1.453 meno di ieri, quando il calo era stato di 868.

I dati per Regione

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 19.853 in Lombardia, 4.369 in Piemonte, 2.512 in Emilia-Romagna, 1.229 in Veneto, 857 in Toscana, 244 in Liguria, 2.710 nel Lazio, 1.293 nelle Marche, 774 in Campania, 846 in Puglia, 123 nella Provincia autonoma di Trento, 872 in Sicilia, 180 in Friuli Venezia Giulia, 670 in Abruzzo, 101 nella Provincia autonoma di Bolzano, 29 in Umbria, 67 in Sardegna, 10 in Valle d’Aosta, 97 in Calabria, 122 in Molise e 18 in Basilicata.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.