Adescava minorenni via social: denunciato da Polizia postale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:11

Un uomo di Gorizia é stato individuato dalla Polizia Postale perché sembra adescasse minorenni su Instagram e si facesse inviare foto e filmati a contenuto pedopornografico. Le indagini sono state avviate in seguito a una denuncia sporta da una ragazza minorenne residente nell’isontino. Gli investigatori avevano subito ipotizzato che l’adescatore vivesse in regione dal momento che altre minori coetanee della vittima, tutte residenti in zona, sarebbero state contattate dallo stesso soggetto.

Sim

L’accurata analisi dei file forniti dal social network e i successivi approfondimenti effettuati dagli investigatori della Postale hanno permesso di individuare l’utenza telefonica e lo smartphone utilizzato dall’uomo. Una successiva perquisizione effettuata nell’abitazione dell’indagato ha consentito di scoprire il suo smartphone e la relativa sim presumibilmente utilizzato per la criminale attività. L’analisi del dispositivo – spiega la Polizia Postale in un comunicato – avrebbe inoltre evidenziato la presenza di numerosi file a contenuto pedopornografico, nascosti in una cartella cifrata e protetta da password o impronta digitale. Il materiale é stato sequestrato; il giovane è invece stato deferito all’autorità giudiziaria per adescamento di minorenni nonché detenzione e diffusione di materiale pedopornografico.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.