Sono tornati i barbari?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:00

Se cinquanta anni fa un turista proveniente dalla campagna italiana visitava Roma, rimaneva affascinato dalla imponenza delle bellezze monumentali e dal decoro cittadino. Le aiuole ben curate, le strade pulite, vigili urbani e forze dell’ordine sorvegliavano il traffico ed il buon andamento dell’ordine cittadino. Insomma, Roma era esempio su come organizzare le cittadine ed i piccoli centri della periferia italiana. Ma se la visita avviene adesso, lo scenario è davvero diverso da decenni fa: erbacce e piante non curate alte fino ad un metro e più lungo i marciapiedi, sporcizia non rimossa da giorni e spesso da mesi, nessuno sovrintende al traffico, e tanto altro! Saranno tornati nell’Urbe i barbari?

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.