Il seme che brucia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51

Gran fermento ed agitazione nel Pd; chi vuole questo e chi quello, chi invoca una rifondazione e chi una separazione, chi dice che si è passati di moda e chi invece confida in un ritorno a vele spiegate. Ma quello che nessuno dice è a quale idea di società ci si deve affidare, a quale filosofia. In italia, nell’ultimo venticinquennio nascono partiti e muoiono con grande velocità: la ragione va ricercata nell’affidarsi al pensiero debole. A prima vista questo modo di procedere sembra ottenere i favori elettorali, ma non poggiando su una base filosofica, ben presto, di fronte alle sfide vere, si dissolvono. E così si continua ad assistere alla circostanza che ritroviamo nel Vangelo: quello del seme senza radice e con poca terra che germoglia e però il sole ben presto brucia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.