VENERDÌ 20 LUGLIO 2018, 14:16, IN TERRIS


PALAZZO CHIGI

Trovata l'intesa sui vertici Cdp

L'accordo sarebbe stato raggiunto al termine di una riunione fra Conte, Di Maio, Tria e Giorgetti. L'ad sarà Palermo

REDAZIONE
Giuseppe Conte e Giovanni Tria
Giuseppe Conte e Giovanni Tria
S

arebbe stato raggiunto l'accordo sulle nomine dei vertici di Cassa depositi e prestiti (Cdp) e degli altri enti pubblici. Pare sia dunque andato a buon fine il vertice a Palazzo Chigi fra il premier Giuseppe Conte, il minisro dello Sviluppo economico Di Maio, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti e il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, protagonisti di una riunione fiume della quale, spiegano in uscita, forniranno i dettagli attraverso un comunicato da Via XX settembre. Secondo quanto filtrato finora, sarà Fabrizio Palermo il nuovo amministrato delegato di Cdp, mentre pare che nel nuovo organigramma dirigenziale non vi sarà posto per il vicepresidente della Banca europea Dario Scannapieco, il cui nome era emerso nel corso delle ultime riunioni e, almeno inizialmente, sembrava potesse essere il fulcro dell'accordo. Il nuovo direttore generale del Tesoro, invece, dovrebbe essere Alessandro Rivera.


La presunta polemica

Intanto, dal Ministero dell'Economia si parla dell'assemblea generale del prossimo 24 settembre per rendere definitivamente noti i termini dell'intesa a Palazzo Chigi. L'accordo fra i vicepremier e il titolare del dicastero andrebbe a spegnere la fiamma della presunta polemica accesa sul rinvio delle nomine di Cdp, con lo stesso Di Maio ad affermare, in mattinata, che "non abbiamo mai assolutamente chiesto le dimissioni del ministro dell'Economia" mentre dal Mef, al contempo, è stato spiegato che le minacce di dimissioni arrivate da Tria non sono altro che "pura fantasia". 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
RIMINI

Anziani maltrattati, sequestrata casa di riposo

Arrestata la titolare della struttura
La sede della Bce
FRANCOFORTE

Bce, stop al Qe da gennaio e tassi fermi

Draghi: "Dati più deboli di quanto atteso. I bond in scadenza saranno reinvestiti"
Sala slot
CODACONS

Stop al proliferare delle sale slot in Puglia

La legge: "Divieto di esercizio in un raggio inferiore ai 500 metri dai siti sensibili"
Selattin Demirtas
TURCHIA

Demirtas contro i giudici: "Amici di Erdogan"

Respinta la richiesta di scarcerazione. L'ex leader filo curdo: "Vi allineate all'Akp"
GROSSETO

Quindici bimbi intossicati dal monossido di carbonio

Per alcuni di loro si è reso necessario il ricorso alla camera iperbarica
Soldatesse-bambine nelle Farc
ARGENTINA

Onu: "Proteggere coloro che difendono i diritti umani"

Coscientizzare la popolazione sull’importanza del rispetto e creare delle reti sociali
Il luogo dell'incidente
FRANCIA

Gilet Gialli: 23enne investito e ucciso da un camion

L’autista del mezzo pesante, 26 anni, è stato fermato e interrogato
Cristiani in Iran
IRAN

Arrestati più di 100 cristiani nell'ultima settimana

Secondo l'organizzazione Open Doors continua il clima di persecuzione ai danni della minoranza religiosa
SICILIA

Registrate tre scosse di terremoto in poche ore

L'epicentro individuato sulle Madonie, a Gangi
Omaggio alle vittime
ATTACCO A STRASBURGO

Il killer: "Vendetta per la Siria"

Chekatt lo avrebbe detto al tassista che lo ha accompagnato dopo l'attentato