MARTEDÌ 04 DICEMBRE 2018, 12:00, IN TERRIS

Nella Manovra l'aiuto ai cristiani perseguitati

Approvato un emendamento del leghista Formentini: "Così affermiamo il diritto a non emigrare"

FEDERICO CENCI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Donne cristiane in Medio Oriente
Donne cristiane in Medio Oriente
A

 chi pensa che per difendere la propria cultura basti trincerarsi dietro muri da ergere innanzi a chiunque sia straniero, l’on. Paolo Formentini (Lega) risponde con un emendamento che istituisce un fondo per le minoranze cristiane perseguitate nelle aree di crisi. Approvato ieri dalla commissione Bilancio della Camera, l’emendamento alla Manovra che porta la firma del 38enne deputato del Carroccio si pone l’obiettivo di finanziare interventi di sostegno attuati dai soggetti del sistema della cooperazione italiana allo sviluppo. Le risorse sono pari a 2milioni all'anno per il biennio 2019-2020 e 4milioni dal 2021.


L'audizione di Acs

“La novità di questo emendamento – spiega ad In Terris Formentini, che è membro della commissione Esteri – è che è specificato che gli aiuti sono destinati alle minoranze cristiane: non è un fondo per la libertà religiosa in modo generico, ma per gli appartenenti alle comunità cristiane, che condividono con noi un bagaglio culturale e spirituale millenario”. Il deputato della Lega racconta che “uno dei miei primi interventi in commissione Esteri, ad inizio legislatura, era stato proprio per chiedere che ci si occupasse anche di indagini conoscitive sulla libertà religiosa, con particolare riferimento alla persecuzione dei cristiani”. La sua sensibilità al tema si è poi consolidata dopo un’audizione in commissione Esteri di Alessandro Monteduro, direttore di Aiuto alla Chiesa che Soffre Italia (Acs). “La mattina stessa di quell’audizione – afferma Formentini – ho iniziato a scrivere l’emendamento”. Il firmatario del testo riconosce che “non si tratta di una spesa onerosa, è una cifra irrisoria rispetto a ciò che fanno le organizzazioni cattoliche nel mondo, ma in un momento di difficoltà economica rappresenta un segnale, un orientamento chiaro da parte del Governo”. Ed è proprio Monteduro, che in un comunicato firmato insieme ad Alfredo Mantovano, presidente di Acs Italia, ad esprimere soddisfazione: "L’approvazione del Fondo per l’assistenza e l’aiuto alle minoranze cristiane perseguitate nelle aree di crisi rappresenta un segnale politicamente forte. D’ora in poi queste comunità sofferenti avranno al loro fianco anche le Istituzioni italiane".


Il diritto a non emigrare

In quali aree verrà impiegato il fondo? “L’attenzione principale – risponde il deputato - è rivolta ai nostri fratelli nella fede del Vicino Oriente, dunque della Siria, dell’Iraq, ma anche ai copti in Egitto. E non solo, penso anche alla Nigeria dove i cristiani sono vessati da Boko Haram. Ma poi – riflette Formentini – basta dare uno sguardo ai rapporti di Aiuto alla Chiesa che Soffre per rendersi conto che il dramma della persecuzione religiosa si consuma su scala globale”. Una volta che il fondo verrà approvato nella Manovra, le organizzazioni caritatevoli potranno dunque usufruirne. Qualcuno potrebbe obiettare; ma cosa c’entra un finanziamento a chi vive lontano dal nostro Paese con la Manovra finanziaria, che serve per regolare la politica economica del Paese? “Essendo l’Italia uno Stato a larga prevalenza cristiana e cattolica – osserva Formentini – credo sia naturale sviluppare sentimenti di solidarietà e vicinanza verso le comunità cristiane che nel mondo rischiano di essere annientate”. Il deputato del Carroccio tiene inoltre a sottolineare che l’emendamento è coerente con la decisione del Governo, specie della componente leghista, di non firmare il Global Compact. “Per mutuare Benedetto XVI, prima ancora del diritto a emigrare, va affermato il diritto a non emigrare. Ecco, questo emendamento è finalizzato proprio a sostenere i cristiani delle aree di crisi a restare nel proprio Paese”.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un pompiere
TREZZANO SUL NAVIGLIO (MILANO)

Incendio in un capannone, due feriti gravi

Ustionati tre operai, due in codice rosso. Sono i dipendenti di una ditta che lavora cannabis legale
La cantante Emma Marrone al Festival di Sanremo 2013
CANTANTI

Emma Marrone si ferma: "Devo affrontare un problema di salute"

La vicinanza dei colleghi, da Pausini a Nek: "Forza, siamo tutti con te"
Frame di uno dei video che riprende un oggetto volante non identificato - Video © U.S. Department of Defense
EXTRATERRESTRI

Gli Ufo esistono: parola della Marina Usa

Le prove nei filmati diffusi tra il 2017 e il 2018 dal New York Times
I disordini a Torino del 9 febbraio - Foto La Stampa
TORINO

Operazione della Digos contro anarchici: due arresti e 37 indagati

I divieti di dimora sono undici, anche cittadini stranieri. La sera della protesta fermate già undici persone
Staff dell'Oim in Libia - Foto © Organizzazione mondiale per le migrazioni
IMMIGRAZIONE

Libia: migrante in fuga ucciso con un colpo di arma da fuoco

L'uomo, di origini sudanesi, faceva parte di un di persone riportate a terra dalla Guardica costiera Libica
Washington. Transenne nella zona di Columbia Heights
USA

Spari a Columbia Heights: paura a Washington

Ancora non chiara la dinamica, i colpi esplosi non lontano dalla Casa Bianca. Almeno un morto e sei feriti, due gravi
Papa Francesco con un bambino malato - Foto © L'Eco di San Gabriele

Chi ha paura di Papa Francesco?

Se i social fossero uno specchio veritiero della realtà, dovrebbe esserci uno scisma al giorno. E invece,...
Roma-Basaksehir 4-0. Nicolò Zaniolo esulta dopo aver siglato il tris giallorosso - Foto © Twitter
EUROPA LEAGUE

Roma sul velluto, Basaksehir affondato: 4-0

All'Olimpico apre un'autorete di Caiçara, poi Dzeko, Zaniolo e Kluivert. La Lazio cade a Cluj
L'ex presidente Ben Ali
TUNISIA

Ben Ali, il presidente deposto dalla Primavera araba

Al potere dall'87 al 2011, quando la rivoluzione popolare lo destituì: l'ex presidente è morto in Arabia...
Palazzo Chigi, sede della Presidenza del Consiglio
GOVERNO

Consiglio dei ministri approva il "decreto cybersecurity"

Introdotto il "golden power" a garanzia del mercato azionario italiano. Assente il dl del ministro Costa
Tor Bella Monaca (Foto-Cgil Roma Rieti)
PERIFERIE

Tor Bella Monaca: famiglia di rom mandata via da una protesta

Il nucleo di quattro persone era legittimo assegnatario di un alloggio popolare, ora potrebbe rinunciare
Rider
L'INCHIESTA

Milano, la Procura indaga sul giro dei riders

Sotto la lente degli inquirenti le ipotesi di presunto caporalato e possibile violazione degli standard di sicurezza